giovedì 29 novembre 2012

LuGas

Dopo il cambio di sede continua intensa l'attività del Gruppo di Acquisto Solidale


Dopo una breve pausa estiva e il cambio di sede, continua l'attività del LuGas, il Gruppo di Acquisto Solidale di Lugo.Il LuGas, così come tanti altri gruppi di acquisto in tutta Italia, è nato dalla volontà di molti comuni cittadini di svincolare i propri acquisti dalle normali logiche e regole del consumo di massa, con l'intento di applicare un approccio critico e solidale, nel rispetto delle persone e dell'ambiente.

L'acquisto di un qualsiasi prodotto può apparire un'azione insignificante, ma se compiuto da un sufficiente numero di cittadini, diventa in grado di influenzare il mondo che li circonda. 

Ecco perché il LuGas ha deciso di far rientrare all'interno del proprio percorso solamente prodotti che rispettino una serie di criteri volti alla solidarietà, all'etica e alla sostenibilità, come l'origine da agricoltura biologica, quando possibile la vicinanza territoriale (il cosiddetto "km 0"), la stagionalità, l'affidabilità reciproca nei confronti del produttore, l'effettiva utilità dei prodotti acquistati, ecc. 

Tutto questo, ovviamente, con un'inevitabile attenzione ai costi.

Se il consumo responsabile può risultare arduo per un singolo cittadino, diventa un percorso fattibile e stimolante, se intrapreso da un numeroso gruppo di persone, che, come il LuGas, è in rete con alte realtà della provincia e d'Italia.

Grazie al LuGas, ad esempio, alcuni piccoli produttori che hanno scelto di intraprendere un'attività produttiva e/o commerciale all'insegna dell'eticità, hanno potuto costituirsi e nascere, supportati dal "patto solidale" che si instaura nei GAS fra produttori e consumatori. 

Il consumatore del supermercato sceglie i propri prodotti, in genere, con la massima attenzione rivolta al prezzo e, in alcuni casi, alla marca, senza porsi troppi problemi sull'origine del prodotto e sul produttore. 

Il cittadino che frequenta un GAS, invece, sceglie con cautela e oculatezza il proprio produttore, in modo da rispettare i criteri condivisi e, nello stesso tempo, gli garantisce la possibilità di vendere a molte persone e con continuità temporale e propri prodotti.

Il LuGas, nato da più di 5 anni, ha potuto svilupparsi grazie alla disponibilità della parrocchia di Brozzi che ha da subito messo a disposizione alcuni locali e strutture del Palazzo Malusardi, in Via Amendola, a Lugo. 

Il gruppo di acquisto, nato dalla spinta di uno sparuto gruppo di cittadini e di produttori, nel corso degli anni è riuscito a coinvolgere alcune centinaia di persone, molte di queste residenti nel quartiere.

Tramite il LuGas è possibile partecipare ad acquisti collettivi di agrumi, carta, farina, malto, olio, parmigiano e formaggi, pasta, riso, sitan e tofu, che vengono distribuiti il giovedì, in base agli ordini in corso. 

Tutti i giovedì, inoltre, indicativamente dalle ore 17.00 alle ore 20.00, è possibile acquistare, in un frequentato mercatino, frutta e verdura, pane e prodotti da forno e prodotti del mercato equo e solidale, oltre che, con periodicità diverse, saponi e detersivi, pasta fresca e piadine, vini.

Recentemente la parrocchia di Brozzi, che comunque il LuGas ringrazia per l'indispensabile supporto fornito per anni, non ha più potuto concedere la disponibilità del Palazzo Malusardi, per cui il gruppo di acquisto si è trasferito in una nuova sede messa a disposizione dal Comune di Lugo, la saletta "2 agosto" di Via di Giù, sede anche della Circoscrizione Lugo Est, tuttavia le attività di acquisto settimanale e periodico e di promozione del consumo critico e consapevole del LuGas continuano e rimangono aperte a tutti i cittadini che vogliono partecipare.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento