mercoledì 29 giugno 2016

Quando Bud Spencer passeggiava per Lugo

Riceviamo da Enio Iezzi e pubblichiamo 



Era il 21 ottobre del lontano 1971 quando Lugo poté vantare la presenza di uno dei suoi più illustri figli: Italo Zingarelli che aveva fatto “fortuna” nella mecca del cinema di Roma, ma che non si era mai dimenticato della sua città. 



Così aveva voluto presentare in anteprima mondiale al cinema Astra il suo nuovo film: “Continuavano a chiamarlo Trinità” con i due attori principali Bud Spencer (Bambino) e Terence Hill (Trinità). Per impegni improcrastinabili Terence non venne e fu presente solo l’ex olimpionico di nuoto napoletano insieme al produttore Zingarelli ed al regista.

La notevole stazza di Bud fece figura nelle strade del centro storico, nel ristorante Ala d’Oro ed alla Residenza municipale, dove poté stringere la mano al sindaco Adriano Guerrini. Nell’occasione il concittadino “lontano” consegnò un regalo alla municipalità.

Bud Spencer in giro per la città calamitò ovviamente l’attenzione dei lughesi che ebbero la fortuna d’incontrare il gruppetto di cineasti con cui era anche la moglie di Zingarelli, la signora Spano.

Il ricordo è rimasto ben vivo in quei pochi fortunati ed ancora oggi qualcuno ogni tanto rievoca quell’incontro. Purtroppo la fugace apparizione di Bud non venne immortalata da tante foto, visto che l’attore, a differenza del produttore, non rimase sino alla proiezione del film che fu subito un successone al cinema Astra, proprio di buon auspicio per il trionfo che ottenne ai botteghini mondiali e che continua a riscuotere ogni volta che viene trasmesso per televisione.


Nella foto quello al centro è Bud Spencer, l'altro omone a destra è il regista Clucher.


Enio Iezzi

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento