martedì 21 marzo 2017

Al MA-SE. Spazio Espositivo

Riceviamo e pubblichiamo


La mostra rimarrà aperta fino al 13 Maggio tutti i giorni dalle ore 9,30 alle 19, sabato pomeriggio, Domenica e Lunedì per appuntamento. tel. 0545 32828 



(....). Gli scorrimenti cromatici e le variazioni della luce producono un effetto visivo inaspettato che va oltre la semplice percezione, tanto che l’immaginazione si spinge oltre e si immerge in un’altra dimensione, in una sorta di spartito musicale dai ritmi e dai toni sincopati. Mi sembra, inoltre, che la Montanari voglia attribuire un significato più profondo alla duplicità dell’immagine, significato che implica una riflessione, un atto del pensiero. 

L’accostamento in forma di contrapposizione tra figurazione e astrazione intende suggerire che oltre alle apparenze, al dettaglio e al particolare della superficie si nasconda sempre qualcos’altro, di latente e sotterraneo, che va ricercato perché è quel valore che conferisce senso e stabilità a ciò che è dato semplicemente vedere.

Così, le opere di Mirna Montanari, nel pensiero di Aldo Savini.



 Aldo Savini dice di Lietta Morsiani;

..........i suoi caratteri distintivi sono l'ordine, l'armonia, l'equilibrio, la proporzione e la compiutezza, indubbiamente le opere di Lietta Morsiani si collocano sul fronte opposto, ovvero dell’anticlassicismo, con qualche tangenza con il surrealismo. ( ... ) 

......Già il materiale usato, la terracotta non levigata che conserva la porosità tattile della superficie, allude alla pelle nella sua nudità ruvida e corrosa, tale da sprigionare una forte carica sensuale ed erotica. Tuttavia...

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento