venerdì 10 marzo 2017

L'omaggio di Bagnacavallo al pittore Giulio Galassi

Al Museo delle Cappuccine


Tanti bagnacavallesi hanno voluto rendere omaggio al pittore Giulio Galassi partecipando all'inaugurazione della retrospettiva allestita al Museo Civico delle Cappuccine di Bagnacavallo e curata da Carlo Polgrossi.


Accanto al curatore e alla moglie di Galassi, signora Bruna, erano presenti il sindaco Eleonora Proni e parte della Giunta e il direttore del Museo Diego Galizzi.

Giulio Galassi, nato nel 1928 e scomparso nel 2015, fu un artista generoso, che contribuì con anni di impegno e di lavoro gratuiti alla realizzazione del Centro Culturale Le Cappuccine.

La mostra presenta attraverso l'esposizione di circa settanta dipinti il suo percorso artistico. Apprezzato interprete di quella sorta di “naturalismo” molto caro in terra di Romagna, Galassi ha saputo infondere nei suoi dipinti una pennellata rapida e genuina, dalle tinte chiare e squillanti, sempre a un passo dall’informale. I temi della sua pittura sono quelli classici della pittura romagnola, paesaggi prima di tutto, e nature morte, condotti con una poetica basata sul naturalismo solido e veloce della macchia.

La mostra resterà aperta fino al 9 aprile, con i seguenti orari: martedì e mercoledì dalle 15 alle 18; giovedì dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18; da venerdì a domenica dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 19. Chiusa il lunedì. Ingresso gratuito.

Informazioni:
0545 280911
www.museocivicobagnacavallo.it

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento