venerdì 10 marzo 2017

Ottavia Piccolo e Silvano Piccardi al Teatro Binario di Cotignola

Domani, venerdì 10 e sabato 11 marzo alle 21.00


Ottavia Piccolo e Silvano Piccardi in ENIGMA niente significa mai una cosa sola di Stefano Massini - regia Silvano Piccardi
scene Pierluigi Piantanida - luci Marco Messeri - musiche originali Mario Arcari
Cotignola. Ottavia Piccolo protagonista sul palco del Binario con “Enigma”.



Una vicenda personale e collettiva a firma di Stefano Massini. Sullo sfondo, la caduta del muro di Berlino vent’anni dopo.

Domani, venerdì 10 e sabato 11 marzo  alle 21.00, Ottavia Piccolo e Silvano Piccardi, che firma anche la regia, saranno i protagonisti della stagione del Teatro Binario, con lo spettacolo “Enigma”, la cui chiave di lettura sta proprio nel suo sottotitolo niente significa mai una cosa sola. Nel testo, firmato da Stefano Massini – consulente artistico del Piccolo di Milano e vincitore del premio Tondelli, massimo riconoscimento per la scrittura teatrale in Italia – ogni elemento reale, ogni dato di conoscenza si rivela poi ‘altro’ da ciò che pareva essere.

In scena, una vicenda personale e collettiva che si svolge sullo sfondo della caduta del muro di Berlino vent’anni dopo il 9 novembre 1989. In che modo le due Germanie hanno fatto i conti con l'abbattimento del muro che separava l'est dall'ovest? "Grande" e "piccola" Storia si intrecciano in questo spettacolo.

Pochi sono gli elementi certi: si sa che la vicenda è ambientata a Berlino vent’anni dopo la caduta del Muro, in una casa piccola e poco curata. L’avvenimento coglie d’improvviso vite, esperienze, certezze, lutti, utopie, che si frammentano e mischiano. Massini ci permette di assistere a un frammento di tutto ciò. Qui hanno fine le certezze.

Non perché quanto accade tra i due personaggi (Hilder, il padrone di casa e Ingrid, la donna cui presta soccorso) abbia in sé alcunché di apparentemente bizzarro o funambolico, ma perché ogni elemento reale, ogni dato di conoscenza, che da un quadro a quello successivo si concretizza in scena, si rivela poi “altro” da ciò che pareva essere.


Decifrare di volta in volta il senso della vicenda, sia personale che collettiva, che lega i due personaggi, che svela i loro caratteri e la natura complessa della loro relazione, è il compito a cui l’autore chiama i personaggi stessi, ma, attraverso la suspense del gioco teatrale, anche e soprattutto il pubblico. Purché sia chiaro che la posta in gioco non è solo la possibilità/capacità di sbrogliare i tanti piccoli enigmi delle due vite che si intrecciano, si scontrano e si confrontano sul palcoscenico, ma quello di penetrare il più grande degli enigmi: quello della Storia stessa.

«Ci sono più motivi che mi hanno reso felice di aver allestito questo spettacolo» - dichiara Ottavia Piccolo - «Uno di questi è che avendo già sperimentato delle letture del testo di Massini, che non era stato possibile mettere compiutamente in scena, è per me adesso una gioia poterlo presentare al pubblico. E infine, tornare a lavorare con Silvano Piccardi è un grande piacere. È la quinta produzione che condividiamo assieme e della quale firma la regia».

La biglietteria del teatro Binario sarà aperta un’ora prima dello spettacolo. Per informazioni e prenotazioni: 373 5324106 oppure www.cambiobinario.it oppure sulla pagina Facebook di Cambio Binario.

Il Teatro Binario si trova in Viale Vassura 18/a Cotignola.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento