sabato 22 aprile 2017

Aperti i nuovi bandi finalizzati a sostenere lo sviluppo delle imprese del territorio

Riceviamo e pubblichiamo

La Camera di commercio di Ravenna, che si appresta ad affrontare nei prossimi mesi un delicato processo di accorpamento con quella di Ferrara, ha confermato il proprio impegno nel sostegno al mondo dell'imprenditoria riattivando i bandi per contributi diretti alle imprese della provincia, con un finanziamento a fondo perduto pari al massimo al 50% delle spese ammissibili.


I fondi a disposizione delle imprese per l'anno 2017 ammontano complessivamente a 535.000 euro, una somma significativa soprattutto in considerazione del fatto che le entrate del bilancio camerale sono state ridotte della metà in un triennio a seguito della riforma che ha cambiato il sistema delle Camere di commercio.

I settori di interesse riguardano le linee strategiche che indirizzano l'attività delle Camere di commercio, vale a dire creazione di nuove imprese, digitalizzazione e banda ultra-larga, alternanza scuola-lavoro, internazionalizzazione e qualificazione aziendale. Anche per il 2017 priorità alle imprese che possiedono il rating di legalità, indicativo del rispetto della legalità e di comportamenti etici in ambito aziendale.


Tra le novità sulle azioni finanziabili, si evidenzia l'inserimento della certificazione di prodotto Social Food Print Product Identity, i percorsi di alternanza scuola-lavoro realizzati nelle imprese del territorio e attivati tramite convenzioni con le scuole, la connettività a banda ultra larga anche wireless.

“Gli interventi a sostegno delle imprese sono stati confermati per il 2017 – precisa il presidente camerale Natalino Gigante – dopo una attenta analisi sulla loro coerenza con le nuove funzioni camerali individuate dal decreto di riforma, in attesa di definire una eventuale diversa politica di erogazione dei servizi. Ci attende una sfida importante, quella di ridisegnare le nostre competenze in maniera sempre più efficace e utile allo sviluppo economico del nostro territorio e delle nostre imprese”.

Per tutti i bandi attivati è già possibile presentare le richieste di contributo in via telematica. Per ogni approfondimento su requisiti di partecipazione, spese ammesse, ammontare del contributo, valutazione delle domande, si rinvia ai testi dei bandi, reperibili sul sito camerale www.ra.camcom.gov.it.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento