sabato 29 aprile 2017

Eccoli a dimora i tanti "discussi"

Ma di posto ne tengono e non poco


Il "taglio", la riduzione di piazza Mazzini è compiuto.
Ma rimuovibili, è scritto in tutti i comunicati del "là dove si decide".
E questo quando di spazio ne servisse di più, quando finalmente si mettesse in moto il chiedere, l'offrire, a pagamento, all'iniziativa privata, uno spazio fantastico, unico, votato per i grandi eventi.
Non è dato però sapere di più su questo aggettivo, rimuovibili.
Con quante ore di lavoro, con quali attrezzature, con quale costo, specie quando saranno un pochino più grandini?? A carico di chi, del Comune e quindi nostro, o un ulteriore spesa per il privato?
Con quale "piacere" degli stessi alberi, collocati nel frattempo dove, e poi rimessi lì?



Arrigo Antonellini

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento