giovedì 13 aprile 2017

L'Aido prosegue nella sua opera di sensibilizzazione

Alla scuola media Francesco Baracca di Lugo


Il presidente dell’associazione Claudia Montanari e tutti i componenti del consiglio direttivo si ritengono soddisfatti per la considerevole attenzione riservata loro dai giovani. L’ultima visita in ordine cronologico alla scuola media Francesco Baracca di Lugo



Prosegue la serie di “lezioni” per educare e per far conoscere meglio l’associazione AIDO in tutta la Bassa Romagna. “Per noi di AIDO è importante che i giovani ci conoscano- dice il presidente Claudia Montanari dalla sua sede centrale di Lugo in corso Matteotti- e nei giorni scorsi mi sono recata personalmente presso la scuola media Baracca per incontrare tanti giovani studenti; in primo luogo cerchiamo di informarli di cosa si discute e, allo stesso tempo, inizia un piccolo percorso di formazione e di sensibilizzazione.

Debbo dire che c'è stata una forte sintonia e che i giovani hanno capito benissimo l’importanza della conversazione. Ora credo spetti alle loro coscienze decidere, nella massima autonomia: devono decidere se aderire o meno alla nostra associazione.

Nel corso di un anno riusciamo ad incontrare e a parlare con circa 600 ragazzi, in età compresa fra i 13 e i 14 anni, cifra ragguardevole che ci consente di farci conoscere ulteriormente e di porre delle basi per il futuro. Lo facciamo nel nostro territorio di competenza, ovvero la Bassa Romagna”.

Ognuno degli iscritti AIDO ha un proprio lavoro e la loro opera è prettamente di volontariato. Le scuole ricevono una lettera di presentazione dell’associazione ad inizio anno su questa delicata attività e poi è lo stesso corpo docente ad aprire le porte dei variistituti per consentire un’opera divulgativa.

“Per noi è motivo di grande soddisfazione- conclude Claudia Montanari- e la nostra speranza è che il messaggio venga recepito dagli studenti. Indispensabile la collaborazione con le scuole coinvolte”.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento