sabato 29 aprile 2017

L'assalto alla diligenza, "le giostre"

Ci siamo


Dai 3 ai 6 anni
Abbiamo già chiarito lo scorso, a fronte di una contestazione, che i nonni anziani li chiamavano i baracconi, i nonni più giovani le giostre, gli attuali utenti, non spettatori ma utenti, luna park...
Complice il sole, oggi, il primo giorno festivo di permanenza, è stato un vero e proprio assalto.
Ovviamente, ininfluente per i negozi del Pavaglione a pochi metri; Pavaglione nel quale gente ce n'era comunque a cominciare dai bar anch'essi presi d'assalto ma anche, "persino" in piazza Mazzini.
"Tanto vengono per andare alle giostre; tanto vengono per le bancarelle, per i mercatini; tanto vengono per vedere il Palio; tanto vengono per....", e i prodotti dei negozi rimangono al buio, spesso illuminati quando in piazza non c'è nessuno. "Nel mio negozio devono venire decisi a comprare da me, li aspetto....".

Dai 7 ai 14
Pensierino sulle giostre.
Segnano da sempre le tappe della fanciullezza e della giovinezza.
Ognuna ha una fascia di età cui si propone, dai 2 ai 17 anni.
I bimbi, i ragazzi: voglio andare lì; lì non voglio andare, ho paura...Genitori e nonni: "potrà andare lì ??".


Sulla nave dai 14 ai 16
E' l'età a segnare i percorsi ogni anno, ma anche il carattere dei "clienti", dal timoroso allo sfrontato, tenuto a fermo dagli adulti.
E l'anno dopo, "lì non voglio andare, non mi ci diverto più", l'età cresce, il tempo passa, le giostre lo evidenziano, lo segnano bene".


A 17  !!
Arrigo Antonellini 

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento