venerdì 21 aprile 2017

Lugo Music Fest

I musicisti dell’Accademia Pianistica di Imola e l’orchestra “Scuola e musica” con gli allievi dell’Istituto Gherardi 


Doamni, sabato 22 aprile alle 18, nell’aula magna della scuola “Silvestro Gherardi”, in via Taroni 4 a Lugo, è in programma “Otto stagioni”, il secondo appuntamento con Lugo Music Fest 1.0.


Si esibiranno i solisti e l’ensemble del Dipartimento d’archi dell’Accademia Pianistica Internazionale di Imola “Incontri col maestro”. Si tratta, in tutto, di 17 musicisti provenienti da tutta Italia, compresi i due lughesi Matteo Penazzi al violino e Antonio Cortesi al violoncello, e dall’estero, come Albania e Spagna. Con loro ci saranno altri 27 musicisti dell’orchestra “Scuola e musica” con gli allievi di oggi e di ieri dell’Istituto Gherardi e i loro professori Giovanni Garavini al violino ed Emanuela Bassi al pianoforte.

Lo spettacolo sarà replicato Domenica 23 aprile alle 17.30 nella Nuova scuola di musica Vassura Baroncini, in via Fratelli Bandiera 19, a Imola.

L’Accademia di Imola suonerà le “Quattro stagioni” nella doppia versione di Antonio Vivaldi e Astor Piazzolla, mentre insieme all’orchestra “Scuola e Musica” si esibirà in “Venezia” di Peter Martin e “Tango” di Jos van den Dungen.

Spazio anche alla danza con le performance di Barbara Faccani, insegnante di tango nel Centro Studi Danza, e Lucas Esteban Galera, direttamente da Mendoza, in Argentina. Ci sarà, inoltre, una mostra d’arte, a cura dell’Associazione Arte e dintorni di Bagnacavallo.

L’ingresso è a offerta libera fino ad esaurimento posti. Si potrà entrare a partire dalle 17 e alla fine del concerto ci sarà una cena-buffet offerta da Lug dla Rumàgna.

Lugo Music Fest 1.0 è il progetto musicale che porta in scena esperienze d’arte istantanea tra musica, danza e mostre d’arte, attraverso una stagione concertistica che valorizza i musicisti del territorio e li mette in sinergia con altri da tutta Italia e da tutta Europa; è promosso dall’associazione “Amici della scuola e della musica” e dal direttore artistico del Festival, Matteo Penazzi, e gode del patrocinio del Comune di Lugo; è realizzato con il contributo del Comune di Lugo, Leone srl, Lions club, Rotary Club, Lug dla Rumàgna, Tabaccheria Ricci Picciloni, Amevents, Pasticceria Tazza d’oro, Ravaglia Sider, associazione Arte e dintorni di Bagnacavallo e Viabizzuno.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento