sabato 15 aprile 2017

Sicurezza sul lavoro

Un'altra morte bianca
di Gianfranco Spadoni

Le ripetute tragedie sui cantieri e nei luoghi di lavoro richiedono energiche risposte e scelte rigorose per salvaguardare la vita dei lavoratori.
Anche l’ultimo infortunio mortale al porto per il quale esprimiamo il nostro profondo dolore per la famiglia della vittima non fa altro che aumentare la lunga lista di incidenti mortali sui luoghi di lavoro a fronte dei quali non s’intravedono ancora provvedimenti adeguati ed incisivi. 

Occorre investire sul piano della prevenzione e dell’ educazione anche attraverso idonei strumenti di monitoraggio continuo e di valutazione dei rischi, estendo i vari interventi di formazione specifica concretamente e direttamente sul campo.

Serve poi una forte stretta sui capitolati e sulla regolamentazione degli appalti, prevedendo obblighi più cogenti nel versante della sicurezza sui cantieri attraverso criteri più selettivi. 

In tutte le tipologie degli appalti e nei contratti con cui l’appaltatore affida a un altro soggetto l’esecuzione dell’opera o del servizio da lui assunta originariamente, vanno adottate procedure amministrative più stringenti e rigorose cui fare seguire verifiche e controlli accurati. Investire sulla sicurezza è sinonimo di tutela della vita dei lavoratori.

Ci stringiamo, dunque alla famiglia per questa tragedia. 

Gianfranco Spadoni 
Consigliere Civici Provincia di Ravenna

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento