mercoledì 12 aprile 2017

Un premio nazionale per la scuola dell'infanzia di Villanova

A Bagnacavallo



La scuola dell'infanzia “Le Capanne” di Villanova di Bagnacavallo ha ricevuto il premio nazionale Infanzia – Piccolo Plauto grazie ad “Amarcord: un percorso educativo sugli oggetti portatori di memoria”.


Amarcord è stato infatti considerato il Migliore progetto educativo nella scuola dell'infanzia dalla rivista di studi ed esperienze sull'educazione 0-6 Infanzia, che da dodici anni ha istituito il premio.

Il riconoscimento, consistente in una targa e una pergamena, è stato ritirato martedì 4 aprile a Bologna nell'ambito della Fiera del Libro per Ragazzi da Dina Grandi, coordinatore pedagogica che ha curato il percorso educativo Amarcord.

Questa la motivazione del premio da parte della giuria: «I bambini scelgono un oggetto dal proprio mondo e lo raccontano attraverso i ricordi significativi legati a quell'oggetto. È cosi che nella scuola dell'infanzia “Le capanne” si è animato un percorso didattico rigoroso e suggestivo, dove l'educazione alla memoria personale è il primo passo per educare i bambini al “senso della storia” intesa come esperienza, narrazione e rappresentazione di un passato condiviso».

«Il riconoscimento da parte della rivista scientifica Infanzia dell'Università di Bologna – spiega Dina Grandi – va principalmente ai bambini e alle bambine, insieme ai genitori e al personale, insegnanti e ausiliarie, della scuola dell'infanzia comunale “Le Capanne” di Villanova che lo hanno realizzato.

Da un'idea della formatrice e insegnante di storia dell'arte Maria Caterina Spada, come coordinatrice pedagogica ho colto l'invito a costruire una ricerca didattica sull'approccio alla storia, partendo dagli oggetti personali dei bambini. E attraverso gli oggetti il collegamento alla memoria, all'identità, al senso di appartenenza al gruppo, le esperienze e gli apprendimenti hanno intrecciato emozionalmente ambiti cognitivi e affettivi, di bambini e di adulti, a scuola e in famiglia.

E al riguardo, ricordo le parole di Emma, una bimba di 5 anni: “mi piacciono le storie, ma anche io ho una storia, me la senti dada? Adesso è piccola poi diventa grande”.

Ringrazio la rivista Infanzia che aiuta a far grande la scuola dei piccoli e di chi ci lavora.»

Soddisfazione per il premio ricevuto è stata espressa dall'assessore alle Politiche educative Ada Sangiorgi, che ha ringraziato e si è complimentata con la scuola “Le Capanne” e ha sottolineato come la profonda attenzione al mondo, anche interiore, dei bambini, la continua ricerca didattica e il lavoro di équipe portino a questi risultati.

Info: www.rivistainfanzia.it.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento