sabato 15 aprile 2017

Velocità in calo grazie ai box per autovelix

In alcuni comuni si sfiora il 100% di rispetto dei limiti 


A sei mesi dall'installazione dei 24 box per autovelox nei centri abitati e nelle frazioni dei nove comuni della Bassa Romagna, si è apprezzato un netto calo delle velocità.




Questo è quanto registrato dai rilievi tecnici effettuati dalla Polizia municipale della Bassa Romagna, in un arco temporale campione di 7 giorni, prima e dopo le installazioni.

Senza la presenza dei box, nei tratti di centro abitato la cui velocità massima consentita è 50 km/h, si sono registrate velocità medie comprese fra i 52 km/h e gli 80 km/h. Le velocità di punta registrate invece si sono attestate tutte oltre i 130km/h, con punte di 160km/h.

Con i box la velocità media registrata nella quasi totalità delle postazioni è risultata inferiore al limite dei 50 Km/h e nella totalità dei comuni e delle frazioni, si è registrato un calo rispetto ai valori precedenti. Drastica è stata anche la diminuzione delle velocità massime registrate.

Di estrema rilevanza è la percentuale dei veicoli che, dopo l'installazione dei manufatti, transitano a una velocità inferiore ai 50 km/h e, in particolare, questi sono ad oggi nel territorio di Alfonsine il 92,83 % (pre 26,69%), Bagnacavallo 75,80% (18,34%), Bagnara di Romagna 58,21% (16,36%), Conselice 90,20% (12,21%), Cotignola 79,90% (20,07%), Fusignano 70,97% (9,21%), Lugo 98,65% (15,14%), Massa Lombarda 57,76 % (16,52%) e Sant'Agata sul Santerno 93,81% (18,35%).

I 24 box continueranno a ospitare a rotazione gli autovelox, ma anche altri sistemi di rilevazione, come il targa system, che accerta la mancanza dell'assicurazione, della revisione o se un veicolo risulta rubato. La strumentazione all'interno dei box sarà presidiata dalle pattuglie della Polizia municipale.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento