venerdì 21 aprile 2017

Verifica stato dei ponti del territorio provinciale

Riceviamo e pubblichiamo
Di Gianfranco Spadoni​



Il crollo di numerosi ponti e cavalcavia sul territorio nazionale suggerisce all’ente provinciale di Ravenna un’accurata indagine del patrimonio infrastrutturale di proprietà o di competenza dell’ente stesso.



Cominciano a essere troppi, infatti, i crolli dovuti probabilmente alla carente manutenzione, se non addirittura alla scarsa qualità dei materiali usati nonostante vi siano capitoli di spesa specificamente destinati a tali scopi, oltre a cogenti obblighi di verifica e collaudi tecnici.

Se la rete stradale è assolutamente mal ridotta con pericolose crepe e piena di buche, in ugual modo, potrebbe essere compromessa la tenuta delle infrastrutture specie i ponti e i viadotti, a causa di problemi di pressione idraulica, di carenze strutturali e, non ultima, di cattiva manutenzione.

Per questo s’invita il Presidente a precisare se i servizi dell’ente provinciale si sono attivati per controllare a tappeto la sicurezza di tutte le strutture del territorio con collaudi statici, monitoraggi vibrazionali, analisi della vetustà delle infrastrutture e altre verifiche circostanziate. Al riguardo si chiede, inoltre, di fornire all’interpellante l’elenco di tutte le opere in oggetto e relative localizzazioni, precisando gli interventi già realizzati e quelli in programmazione.

Gianfranco Spadoni
Consigliere “Civici” Provincia di Ravenna

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento