venerdì 21 aprile 2017

Weekend del 25 Aprile a Brisighella

All'"estero" ma ci piace 


“Sagra della Spoja Lorda” al Parco Ugonia e "Festa della Liberazione" a Cà di Malanca
Domenica 23 e martedì 25 #aprile a #Brisighella ci sarà la prima edizione della “Festa della #Spoja Lorda” al Parco #Ugonia.


COS'E' LA SPOJA LORDA? E' una pasta ripiena fatta a mano. Si confeziona tradizionalmente a Brisighella la “spoja lorda” con i medesimi ingredienti delle altre paste tradizionali di Romagna (cappelletti, tagliatelle, tagliolini…), ma viene tagliata in forme piccole, piccoli quadrati, riempiti con formaggio squaquarone, parmigiano e lasciati quasi uniti tra di loro, non separati come i cappelletti o i ravioli.


In passato era considerata un piatto delle feste, data la presenza del ricco brodo di carne riservato alla domenica o alle occasioni importanti; le massaie la cucinavano con gli ingredienti avanzati dai cosiddetti “cappelletti di magro” – chiamati così perché riempiti con il formaggio invece che con la classica imbottitura di macinato, mortadella e prosciutto – oppure quando avevano poco tempo a disposizione per preparare i più impegnativi tortelli. Oggi ci possono essere varie rivisitazioni in asciutto, ad esempio “Spoja Lorda” asciutta con Soave, olio di Brisighella, pinoli tostati e basilico oppure con speck e radicchio, e tante altri condimenti.

Domenica 23 e martedì 25 presso il parco Ugonia di Brisighella saranno presenti anche le“sfogline” che faranno dimostrazioni di preparazione di Spoja Lorda con assaggi. Bancarelle di prodotti tipici e dell'artigianato, stand gastronomico ed intrattenimenti musicali ed animazioni faranno da cornice a questa eccellenza gastronomica che si potrà assaggiare allo stand gastronomico ed in ogni ristorante del territorio.

Prodotti e profumi di primavera diventeranno protagonisti e per tutte le giornate sarà in funzione anche il trenino panoramico per ammirare il paesaggio dei colli di Brisighella e la bellezza del Borgo.

Marted' 25 aprile "Ricordo e Festa di Liberazione" presso il museo e centro residenziale sulla Lotta di Liberazione in Emilia Romagna Cà di Malanca a San Martino di Brisighella

Martedì 25 aprile per la festa di liberazione, Brisighella propone un momento di commemorazioneal monumento dei Caduti di Domenico Rambelli alle ore 10.00 presso il Parco Ugonia, per poi spostarsi tutti nella parte alta della collina a Monte Romano nel centro residenziale e museo sulla Lotta di Liberazione in Emilia Romagna a di Cà di Malanca. Alle ore 12,30 si apre la cucina per il pranzo mentre dalle 14,30 ci sarà il concerto "La Resistenza e i Briacabanda".
Per gli amanti della natura e del trekking è consigliato il "Sentiero dei partigiani": un' escursione ad anello che consente di ripercorrere i luoghi che furono teatro di aspri combattimenti fra partigiani e tedeschi durante la lotta di liberazione in contatto con l'ambiente naturale dell'Appennino faentino. Due le porte di ingresso dell'Itinerario: Cà Malanca e Santa Maria in Purocielo. http://camalanca.racine.ra.it/sentiero/index.htm
In anteprima alla 72 commemorazione dell'anniversario della Liberazione, Lunedì 24 aprile alle ore 20,30 presso il Complesso Cicognani a Brisighella ci sarà l'ultima inizativa della rassegna dedicata al ricordo del Regista G.V. Baldi con la proiezione di MagoMax (2003) e Memorie della Resistenza (1996). Momento culturale organizzato dal Circolo Arci di Brisighella in collaborzione con Anpi e in concomitanza con la festa di liberazione del 25 Aprile (presenti all'iniziativa il direttore della fotografia  Roberto Cimatti e gli attori Davide Dalfiume, noto e bravo attore comico (Zelig) che è uno degli interpreti di Magomax e l'altro interprete sempre di Magomax Giuliano Moretti).

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento