giovedì 18 maggio 2017

Ancora posti disponibili per il concerto dei Ladri di Carrozzelle

Stasera al teatro Masini


L’evento, a ingresso gratuito, si svolgerà oggi, giovedì 18 maggio alle 20.30 al Teatro Masini. Si può ancora prenotare al numero 380 8626514 oppure presentarsi a teatro dopo le ore 20 per ingresso fino a esaurimento posti


Ci sono ancora posti disponibili per lo spettacolo ad ingresso gratuito dei «Ladri di Carrozzelle» che si svolgerà oggi, giovedì 18 maggio, alle 20.30 al Teatro Masini di Faenza. L’evento, inserito nel programma della XXV Festa della Cooperazione faentina, è realizzato da Confcooperative Ravenna in collaborazione con la cooperativa sociale Ceff Francesco Bandini che, quest’anno, celebra i 40 anni dalla fondazione.

Per gli ultimi biglietti disponibili si può chiamare al numero 380 8626514 e prenotare il proprio posto gratuitamente oppure si può scegliere di recarsi direttamente al Teatro Masini la sera dell’evento dopo le ore 20 quando gli ultimi ingressi saranno messi a disposizione fino a esaurimento posti.

I «Ladri di Carrozzelle» nascono a Roma nel 1989 dall’idea di un gruppo di musicisti affetti da distrofia muscolare. Nel corso del tempo la formazione cresce e si evolve coinvolgendo numerosi artisti con disabilità.


Oggi il gruppo è espressione delle attività laboratoriali della cooperativa sociale Arcobaleno di Frascati che si occupa di promuovere una formazione specifica che consenta ai partecipanti di suonare ed esibirsi in spettacoli di musica dal vivo. In 28 anni di attività i «Ladri di Carrozzelle» si sono esibiti in oltre mille concerti e hanno partecipato nel 1995, nel 2006 e nel 2017 al Concerto del Primo Maggio di Roma.

Nel 2000 hanno partecipato allo spettacolo del Giubileo a Tor Vergata e, lo scorso febbraio, hanno aperto la serata finale del Festival di Sanremo con il brano Stravedo per la vita. Oltre all’attività concertistica gli artisti del gruppo partecipano ad incontri nelle scuole e nei teatri per diffondere - come si legge nel sito della band www.ladri.com - «un’immagine nuova e insolita delle diverse disabilità, attraverso la musica».

Per informazioni faenza@confcooperative.it.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento