lunedì 15 maggio 2017

Controllo di vicinato

Incontro dei coordinatori a livello provinciale



Si è svolto u.s., presso la Sala del Cinema di Bagnacavallo – gentilmente concessa dall’Amministrazione comunale – il primo incontro fra buona parte dei Coordinatori di gruppi di Controllo di Vicinato, attivi sul territorio ravennate.

Circa 40 Coordinatori provenienti da tutta la provincia - Faenza, Lugo città e frazioni, Conselice, Chiesanuova, San Patrizio, Lavezzola, Longastrino, Massalombarda, Bagnacavallo, Boncellino, Masiera, Glorie, Bagnara, Russi, Ravenna, Borgo Sisa, Coccolia, Roncalceci, Mezzano, Ammonite, Campiano, San Piero in Campiano, Osteria, Ville Unite e Disunite, Santo Stefano, San Zaccaria e Carraie – presenti all’incontro ed in rappresentanza dei rispettivi territori, ma in realtà i Coordinatori e Referenti dei gruppi attivi sono molti di più: 41 referenti a Lugo città e frazioni; 37 a Ravenna città e forese; 26 a Conselice e frazioni; una quindicina a Bagnacavallo e frazioni; una decina a Massalombarda, Bagnara e Faenza. Per un totale di circa 150 referenti attivi in provincia che coordinano e gestiscono personalmente più di 10.000 famiglie aderenti al progetto.


Un vero successo, quindi, quello del controllo di vicinato ravennate. Una risorsa ineguagliabile grazie alla quale è possibile aiutare le Forze dell’Ordine nella prevenzione della microcriminalità residenziale ed eventualmente agevolarli nel rintracciare ed identificare i responsabili di furti, truffe e borseggi.

Una grande e fitta rete solidale, attraverso la quale decine di migliaia di occhi osservano il territorio, senza mai esporsi in prima persona. Dopo l’incontro i Coordinatori ha deciso di costituire una chat provinciale, al fine di diffondere più celermente le allerta di interesse comune (come i furti d’auto, ad esempio) e condividere scambi d’opinione finalizzati a migliorare sempre più l’operatività dei gruppi.

“Ci riteniamo davvero molto soddisfatti di tutto il lavoro svolto fino ad ora. I Coordinatori attivi sul territorio provinciale sono persone molto in gamba, capaci ed appassionate, i quali ce la stanno mettendo tutta per rendere questa macchina del controllo di vicinato una grande risorsa da cui poter attingere per ricreare quella collaborazione e solidarietà, fondamentali ed indispensabili per rigenerare il tessuto sociale tipico della nostra bella Romagna, ma che negli ultimi tempi si è andato un po’ trascurando.


Il merito di questo buon lavoro è di tutte quelle persone che ogni giorno ci mostrano grande partecipazione, riponendo in noi la propria fiducia. È impagabile il lavoro dei Coordinatori e Referenti di zona che, da un paio d’anni a questa parte, stanno compiendo opere di grande rilevanza sociale, talvolta anche privandosi della propria vita personale per dedicarsi anima e corpo al progetto del Controllo di Vicinato. Grazie davvero”​

Roberta Bravi (Lugo)
Referente Provinciale per l’Associazione nazionale Controllo del Vicinato

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento