giovedì 11 maggio 2017

I volontari di VAB e Aquile all'udienza generale del Papa

Una lettera al santo padre raccontando l'esperienza vissuta dai volontari nel recente terremoto che ha colpito il centro Italia


Oltre cinquanta volontari delle associazioni Vab e Le Aquile Ucs di Lugo hanno assistito all'udienza generale di Papa Francesco a Roma.



Nasce tutto nel mese di febbraio, quando il direttivo decide di scrivere una lettera al santo padre, raccontando l'esperienza vissuta dai volontari nel recente terremoto che ha colpito il centro Italia.

“Una lettera senza grandi pretese dove si è raccontato lo stato d'animo del volontario - raccontano le associazioni -, nel momento in cui lascia la propria famiglia a casa perché chiamato in emergenza e senza indugio si reca ad aiutare quelle persone che ne hanno più bisogno”.

“Il 27 aprile la prefettura della Casa pontificia ha risposto alla nostra lettera - aggiungono -, inviandoci un fax nel quale invitava una delegazione delle due associazioni a partecipare all’udienza generale del Papa del 10 maggio”.

I due gruppi lughesi sono stati menzionati in sede dell'udienza.


Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento