giovedì 11 maggio 2017

Il decennale del "Carlo Venturini" a Massa Lombarda

Gli ultimi appuntamenti


Ultimi appuntamenti per festeggiare i dieci anni del centro culturale “Carlo Venturini” di Massa Lombarda. Dopo un mese di celebrazioni arrivano infatti gli ultimi due eventi. 


Domani, venerdì 12 maggio alle 20.30 al centro, in viale Zaganelli 2, si parla di Resistenza con “Donne come l’Agnese: il grande romanzo della Resistenza in pianura”.
Un’occasione per la rilettura de L’Agnese va a morire, opera di Renata Viganò e la rivisitazione dell’omonimo film di Giuliano Montaldo. L’appuntamento è a cura di Giuseppe Masetti, dell’Istituto storico della Resistenza di Ravenna con gli interventi di Andrea Bruni e le letture di Elisabetta e Susanna.

Sabato 13 maggio, invece, i festeggiamenti per il centro culturale si uniscono alla “Città delle bambine e dei bambini”, con tante iniziative per i più piccoli. Alle 10 in piazza Matteotti, presso Art Cafè, il laboratorio “Riciclaudio nel mondo del riciclo” aspetta i bimbi dai 4 anni in poi. Allestimenti e letture di Susanna ed Elisabetta, laboratorio a cura di Simona Tartaull e, infine, merenda offerta da Coop Alleanza 3.0.

Fino a sabato 27 maggio, invece, resteranno aperte le quattro mostre ospitate dal centro culturale in occasione del decennale. Tra queste la mostra fotografica “Facce da biblioteca”, “Il museo di Avventurini”, opere dei giovani artisti del laboratorio grafico “Il Pastello”, “Piccola biblioteca” di Carlo Venturini, mostra di libri antichi e di pubblicazioni di interesse locale del fondo storico “Venturini” e “Il Venturini invisibile”, esposizione dei reperti mai esposti della Collezione Venturini. Tutte le esposizioni resteranno aperte dal lunedì al sabato con i seguenti orari: lunedì e giovedì dalle 9.30 alle 13, martedì, mercoledì, venerdì dalle 9.30 alle 12.30. 

Nel pomeriggio, dal lunedì al venerdì dalle 15 alle 18.30, mentre il sabato dalle 9.30 alle 12.30.

Gli appuntamenti sono organizzati dal centro culturale “Carlo Venturini” con l’assessorato alla Cultura del Comune di Massa Lombarda.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento