giovedì 18 maggio 2017

In bici da Matera ad Aarhus

Passando per Lugo....


Sono transitati da Lugo Emanuele Sileo e Rocco Perrone, due cicloturisti che stanno percorrendo un tour che li porterà da Matera, capitale europea della cultura nel 2019, ad Aarhus, in Danimarca, capitale della cultura 2017.
Lo scopo del viaggio, denominato “Mast - Matera Aarhus Sustainability Tour”, è quello di promuovere la sostenibilità in ambito culturale. Uno dei due ciclisti è travestito da “Rumita”, uomo-albero maschera tradizionale del Carnevale di Satriano, che rappresenterà - in qualità di ambasciatore ecologista - Matera 2019 e l'Italia al Festival della sostenibilità di Aarhus, sull’isola di Sasmo dal 2 al 5 giugno.

Emanuele e Rocco sono stati accolti a Lugo dall’assessora alla Cultura Anna Giulia Gallegati e da Igino Poggiali di LugoNextLab, che ha organizzato la tappa lughese. Anna Giulia e Igino sono stati quindi “interrogati” su cosa significhi per loro “sostenibilità” in cultura” e la videointervista è stata inserita nel loro “diario di bordo” su Facebook (www.facebook.com/carnevaledisatriano ). 

I ragazzi hanno poi fatto visita alla sede della Fondazione Cassa di risparmio e Banca del monte di Lugo e di Lugonextlab, dove hanno incontrato anche il presidente della Fondazione Raffaele Clò.

I due ragazzi sono partiti da La Martella il 13 maggio e raggiungeranno Aarhus il primo giugno, dopo 19 tappe. Quello di Lugo è stato il primo incontro con un’Amministrazione comunale del viaggio. Martedì 16 maggio i due “ambasciatori” erano in visita alla biblioteca San Giovanni di Pesaro.

“La città di Lugo crede fortemente nella cultura come investimento per il futuro e il benessere di una comunità - ha sottolineato Anna Giulia Gallegati -. Siamo lieti di rientrare nella memoria di questo importante viaggio, che si propone di promuovere sostenibilità e cultura che, di fatto, sono due temi interdipendenti. Ci fa piacere sapere che siamo la tappa successiva a Pesaro, altra città amica della cultura, con la quale siamo legati dalla figura di Gioachino Rossini, per il quale il prossimo anno ci saranno le celebrazioni in occasione del 150esimo anniversario della morte”.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento