mercoledì 17 maggio 2017

Lugo città mercato

Rinasce lo storico marchio per rilanciare l'immagine della città e il commercio


Sarà il filo conduttore delle numerose iniziative intraprese dall’Amministrazione comunale per raggiungere un’offerta commerciale differenziata e di qualità.
È nato il nuovo marchio “Lcm - Lugo Città Mercato”, per contraddistinguere prodotti e servizi attrattivi di soggetti operanti nel Comune di Lugo.

Il marchio è stato presentato in conferenza stampa al salone Estense della Rocca di Lugo martedì 16 maggio. Sono intervenuti per l’occasione: Davide Ranalli, sindaco di Lugo; Pasquale Montalti, assessore alla Promozione urbana del Comune di Lugo; Giovanni Barberini, responsabile Area Servizi alla città del Comune di Lugo; Natascia Zoli, vice presidente di Wap Agency e ideatrice del marchio.

“Come ben sapete, la nostra Amministrazione comunale è quella che più ha investito nella riqualificazione del Pavaglione - ha dichiarato il sindaco Davide Ranalli -. Siamo partiti con il rifacimento della piazza interna e ora toccherà alle pareti esterne e alla copertura. Si tratta di un investimento di circa 2 milioni di euro, che sarà realizzato con il contributo dell’Unione europea: un contributo guadagnato grazie a una progettualità di qualità che ha trovato consenso e approvazione tali da aggiudicarsi i fondi.


A questi investimenti si aggiungono le numerose iniziative, grazie anche al grande lavoro delle associazioni e del Consorzio AnimaLugo, il nuovo bando per l’assegnazione dei locali sfitti e tutta una serie di attività che stanno portando a un rilancio concreto del nostro centro cittadino, nonché anima della città. In questo contesto appare dunque l’importanza di rinnovare il marchio Lugo Città Mercato, che non viene stravolto, ma grazie al dono di Wap Agency trova nuova linfa e rende più autorevole il lavoro che stiamo facendo”.

“Lugo è un luogo di incontro e di mercato - ha sottolineato Pasquale Montalti -. Grazie a una sinergia sempre più efficace e coordinata tra le diverse realtà che contribuiscono ad animare la città, dal mondo economico a quello dell’associazionismo, stiamo ridando forza all’identità storica cittadina e questo marchio costituisce un valore aggiunto agli sforzi che vengono quotidianamente messi in atto”.

“Con questo marchio l’Amministrazione comunale si propone anche al mondo economico - ha aggiunto Giovanni Barberini -. Il simbolo, attraverso un disciplinare consultabile sul sito del Comune di Lugo, potrà essere utilizzato per accompagnare prodotti d’eccellenza realizzati sul territorio e contribuire a caratterizzarli nei mercati nazionali e internazionali. Un fattore di orgoglio per i lughesi e, al contempo, un tratto identitario a garanzia di qualità per chi proviene da fuori”.

Si tratta di un importante restyling - nella forma e nella sostanza - del logo di proprietà dell’Amministrazione comunale presentato per la prima volta il 12 luglio 2000 e utilizzato in questi anni per valorizzare l’immagine di Lugo a scopi attrattivi e commerciali. Il marchio è stato scelto per ricordare ed esaltare la vocazione storica di Lugo al commercio, traendo spunto visivo dal Pavaglione, l’edificio-simbolo ed esclusivo della città di Lugo costruito nella seconda metà del ’700 per meglio accogliere il mercato del bozzolo del baco da seta e attuale cuore dell’urbanistica cittadina. Il marchio è stato ideato da Natascia Zoli, vice presidente di Wap Agency e responsabile dei progetti di grafica. Il restyling è stato realizzato a titolo gratuito dall’agenzia Wap, così come il nuovo manuale d’uso.

“Il restyling del logo mantiene le caratteristiche distintive e cromatiche di quello originale - spiega Natascia Zoli -, ma viene attualizzato attraverso una pulizia e semplificazione delle forme. La forma circolare è stata individuata per enfatizzare la funzione di ‘sigillo’ di qualità del marchio rispetto alle iniziative che si avvarranno della sua immagine”.

Nel 2002 il marchio ottenne un importante riconoscimento a livello nazionale aggiudicandosi, a pari merito con Comiso e Jesolo per le città con meno di 50.000 abitanti, il premio "Promuovere, valorizzare e riqualificare la città ed il territorio", indetto nell’ambito di Expo Italia Real Estate, importante manifestazione dedicata allo sviluppo immobiliare e dei territori, organizzata presso la Fiera di Milano.

Assieme con il restyling del logo, la giunta comunale ha approvato in via sperimentale un nuovo disciplinare che consente a tutte le aziende e realtà locali di utilizzare il marchio Lcm per la promozione delle proprie attività.

Lugo Città Mercato è un progetto promosso dall’Amministrazione comunale, rivolto a migliorare la percezione esterna della città, come luogo deputato alla cultura, allo shopping e al tempo libero. Accogliendo i principi fondamentali del marketing urbano, che suggeriscono di concepire la città come un “prodotto” (ovvero come “un insieme di attributi tangibili e intangibili di un bene o un servizio volti a procurare un beneficio a un utilizzatore”), l’Amministrazione comunale ha individuato i fattori ritenuti critici per la valorizzazione del tessuto commerciale e, fin dal suo insediamento, ha intrapreso una serie di interventi finalizzati a raggiungere un’offerta commerciale differenziata e di qualità, un adeguamento delle strutture ricettive, un piano del traffico per un facile accesso ai servizi cittadini e, nel contesto dell’animazione, un calendario ricco di eventi culturali, sportivi e d’intrattenimento.

Il marchio Lugo Città Mercato funge da filo conduttore a tutto questo e viene rilanciato nella sua funzione di ombrello per tutte le iniziative di comunicazione commerciale della città di Lugo: la sua funzione primaria è quella di conferire un’immagine unitaria al molteplice insieme delle offerte commerciali lughese e delle iniziative presenti in città.

I soggetti che desiderano richiedere al Comune di Lugo una licenza d’uso del marchio Lcmdevono svolgere la propria attività produttiva, commerciale e/o di prestazione di servizi nel territorio comunale, nonché fabbricare e/o commercializzare prodotti o servizi legati al territorio della Bassa Romagna, contribuendo così alla valorizzazione del suo patrimonio artistico, culturale, naturalistico ed enogastronomico. La richiesta del marchio va fatta presso l’Ufficio Promozione urbana del Comune di Lugo (piazza Martiri 1, telefono 0545 38411).

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento