mercoledì 10 maggio 2017

Subito subito dopo i primi

Per due punti non sono lughesi i campioni delle Olimpiadi di Problem Solving
di Lucia Baldini



Seconda dopo la Puglia, con un distacco di soli due punti, la nostra regione alle Olimpiadi di Problem Solving nella sezione riservata alle classi terze della secondaria di I°.



Alcuni alunni della  Baracca di Lugo (e te pareva!!!) dopo aver vinto nella gara dell'Istituto e aver superato brillantemente la fase regionale a Bologna, sabato scorso, 6 maggio, hanno affrontato con successo alcuni esercizi di matematica e logica e un test di italiano. 

La sede era a Cesena, presso la facoltà di ingegneria informatica, un luogo, dicono le docenti accompagnatrici, antico e artistico, una sorta di ingresso nel passato favorito dalla cibernetica, organizzato in maniera accogliente e professionale.

I loro nomi: Barlotti Gabriel, della classe terza A, Gaddoni Lorenzo, Lolli Alberto Paolo e Tondini Lorenzo della terza B. Della stessa classe è l'alunna Dora Ossani, che non ha partecipato alla gara in quanto impegnata nel viaggi di istruzione in Francia, ma che aveva preso parte ai regionali, occasione in cui la Baracca era arrivata prima.

Il Solving è in sostanza un'esercitazione al pensiero computazionale, che mira a risolvere e progettare algoritmi deduttivi, allenando la mente ad acquisire competenze matematico logiche.

La squadra dei quattro ragazzi è arrivata seconda, svolgendo 12 esercizi in 90 minuti; l'alunno Barlotti, primo nella gara d'Istituto, primo a livello regionale, è arrivato quarto nella prova individuale nazionale. A lui, primo dei non premiati, sono toccati 8 esercizi in 90 minuti.

Complimenti a tutti per l' impegno e per le competenze raggiunte, e un doveroso ringraziamento a chi ha saputo e sa quotidianamente coinvolgere ed esercitare al meglio i propri alunni, le prof.sse Elena Dalmonte e Giovanna Foschini che, giustissimo il riferimento ad Einstein, evidentemente hanno "cercato di fornire le condizioni in cui essi possano imparare".

Lucia Baldini

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento