martedì 20 giugno 2017

Contributo del Rotary Club alla Casa della Carità

Per l'acquisto di un sollevatore


IL Presidente del Rotary Club di Lugo, Massimo Santandrea, ha donato un assegno alla Casa della Carità di Lugo per contribuire all’acquisto di un sollevatore per disabili. L’assegno è stato ritirato da Giuseppe Xella, Vice Presidente della Casa.
Il sollevatore andrà a migliorare la qualità dei servizi della struttura, in sostituzione di quello attualmente in uso, ormai obsoleto.

“Aiutare i bisognosi è uno dei valori fondanti della nostra Associazione”, ha dichiarato Massimo Santandrea alla cerimonia, che si è svolta all’Hotel Panazza di Mordano; “in particolare, siamo felici di farlo con gesti concreti; in questo caso, per un’eccellenza del nostro territorio, in prima fila nell’assistenzialismo sociale”.

La Casa della Carità di Lugo è nata verso la fine degli anni Settanta. Si tratta di un ente religioso che accoglie persone disabili ed anziani in difficoltà, disponendo di un Centro socio-riabilitativo residenziale per disabili, unica struttura della specie nel territorio della Bassa Romagna, dotato di 13 posti, con annesso Centro diurno con 4 posti, e di una Casa di riposo per anziani con 11 posti, che accoglie di norma persone sole; nel 2014 è stata inoltre inaugurata una Comunità alloggio con 12 posti.

La Casa si avvale di diversi operatori socio-sanitari, educatori ed ausiliari di cooperative sociali e di alcuni dipendenti dell’ente religioso, con il supporto di volontari riuniti nell’Associazione Volontari della Casa della Carità.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento