sabato 3 giugno 2017

Finestra in riviera

 Per il Comune della Romagna Estense


La Bassa Romagna apre una finestra in riviera: parte il nuovo progetto di promozione territoriale “oltre confine” che punta a fare conoscere le bellezze locali attraverso gli eventi, la cultura e lo shopping.


Un progetto articolato, sviluppato dall’agenzia di comunicazione Wap per l’Unione dei Comuni della Bassa Romagna, avviato nel 2015 con la messa a sistema dei centri commerciali naturali e la raccolta e catalogazione di tutti gli eventi del territorio. Il risultato è il frutto del lavoro congiunto delle reti di impresa che, in collaborazione con le Amministrazioni comunali e le associazioni economiche Confcommercio, Confesercenti, Cna, Confartigianato, hanno messo a sistema le proprie iniziative e attività di comunicazione per creare un’immagine inedita e forte della Bassa Romagna come territorio unico e ricco di sfaccettature e realtà da scoprire.

Il progetto è stato presentato in conferenza stampa al Salone Estense della Rocca di Lugo dal presidente dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna Luca Piovaccari e da Micaela Rambelli della Wap, che ha ideato e coordinato il progetto. Alla conferenza erano presenti inoltre: il sindaco di Alfonsine Mauro Venturi, il sindaco di Fusignano Nicola Pasi, il sindaco di Massa Lombarda Daniele Bassi, il sindaco di Sant’Agata sul Santerno Enea Emiliani, l’assessore alla Promozione urbana del Comune di Lugo Pasquale Montalti, l’assessore allo Sviluppo economico del Comune di Alfonsine Riccardo Graziani, la responsabile dell’Ufficio Turismo dell’Unione Raffaella Costa, i rappresentanti delle reti di impresa e delle associazioni economiche del territorio.

“Siamo arrivati a un punto importante, che non è un punto di arrivo, ma un giro di boa che ci consente di dire che attraverso un vero e ampio lavoro di squadra siamo in grado di produrre un risultato unico e importante - ha dichiarato Luca Piovaccari -. Abbiamo voluto concentrare le nostre energie e uscire dal territorio. Ci tengo a ringraziare le associazioni economiche e le reti di impresa, nonché tutti i singoli commercianti che si sono messi in gioco per concorrere a questo risultato; ringrazio inoltre la Wap per il lungo lavoro di progettazione e coordinamento”.

“Ringrazio le amministrazioni comunali, le associazioni e le reti di impresa con le quali abbiamo condiviso e costruito questo percorso per la fiducia che ci hanno dato - ha dichiarato Micaela Rambelli -. Si tratta di un progetto innovativo avviato circa un anno e mezzo fa con un grande lavoro di razionalizzazione e organizzazione. 


Lo scorso anno abbiamo realizzato il portale InBassaRomagna nonché il cartellone degli eventi natalizi, ma era ancora un lavoro incentrato principalmente sulla promozione interna; il passo successivo è stato quello di uscire dal territorio e ‘aprire delle finestre’ che ci permettessero di avere visibilità. Per riempire queste finestre abbiamo dunque utilizzato un’immagine riconoscibile, l’azdora, scelta al termine di una lunga indagine sociologica, storica e statistica. 

A fianco di questo simbolo grafico ci sarà anche un volto, che sarà scelto attraverso un contest fotografico lanciato oggi tra i soci delle reti di impresa; per questa iniziativa abbiamo avuto un’altissima adesione da parte degli associati, che hanno compreso l’opportunità di promuovere la propria attività”.

Venendo al progetto, ora la Bassa Romagna potrà affacciarsi in riviera, grazie a nuovi punti dislocati in circa 300 strutture tra alberghi, campeggi, residence e uffici Iat (Informazioni e accoglienza turistica), da Lido di Pomposa fino a Rimini e Riccione. 

Da queste “finestre” si affaccerà Dora, una simpatica azdora romagnola, la mascotte scelta per rappresentare il territorio; un’icona che, nella sua immediatezza, veicola la genuinità dell’accoglienza, della tradizione, della cultura e ovviamente dell’enogastronomia locale. Nelle mani di Dora troveranno spazio tutti gli appuntamenti dei comuni della Bassa Romagna e saranno alimentate periodicamente attraverso una distribuzione capillare e continua.

Gli espositori da banco conterranno inizialmente una brochure che accoglierà tutti gli appuntamenti estivi in Bassa Romagna, elencati in ordine cronologico e catalogati a seconda di sei diverse categorie: shopping e mercati, natura e benessere, bimbi e famiglia, enogastronomia, cultura, spettacoli; ogni categoria è distinguibile attraverso un logo e un colore distinto. La distribuzione della brochure sarà effettuata anche negli stabilimenti balneari.

“Dora l’azdora” farà la sua comparsa anche negli Urp della Bassa Romagna, con cartonati alti circa 1 metro e mezzo.

Insieme a Dora, parte oggi, giovedì 1 giugno, la ricerca dei volti che accompagneranno l’azdora nel rappresentare il territorio: una strategia che consente di promuovere al contempo i comuni, i centri storici e tutte le loro realtà culturali, economiche e commerciali. Per fare questo, sarà lanciato un contest fotografico su Instagram sotto l’hashtag #voltobassaromagna2017: circa 220 tra gli associati alle reti di impresa della Bassa Romagna proporranno i loro scatti e quelli che otterranno il maggior numero di “like” diventeranno i testimonial della Bassa Romagna nel nuovo materiale promozionale che sarà realizzato prossimamente.

Il progetto è realizzato dall’agenzia Wap, con il contributo dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna e Bcc - Credito cooperativo ravennate e imolese, in collaborazione con le reti di impresa Alfonsinè, Bagnacavallo fa centro, Vivi Conselice, Cotignola Invita, Fusignano è più, Consorzio AnimaLugo, InMassa, le Pro loco di Bagnara di Romagna e Sant’Agata sul Santerno e Bagnara di Romagna, il Cat Emilia Romagna (Centro di assistenza tecnica del sistema Confcommercio), le associazioni economiche Confcommercio, Confesercenti, Cna e Confartigianato.

Per ulteriori informazioni, consultare il sito www.inbassaromagna.it, oppure la pagina Facebook “InBassaromagna”, oppure chiamare il numero 0545 011841.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento