venerdì 9 giugno 2017

Le Frecce Tricolori sul cielo di Ravenna

Domenica 9 luglio la Pattuglia Acrobatica Nazionale stenderà nel cielo il più grande tricolore del mondo


Domani, sabato 8 e Domenica 9 luglio a Ravenna arriva la seconda edizione di Valore Tricolore: dimostrazioni, esercitazioni, esposizioni di mezzi militari, attività sportive e attrazioni animeranno le due giornate, che culmineranno con l’esibizione delle Frecce Tricolori, simbolo internazionale delle eccellenze italiane, che stenderà sul cielo il Tricolore più grande al mondo.



L’evento è organizzato dall'Aero Club Francesco Baracca di Lugo, con il patrocinio della Regione Emilia-Romagna, della Provincia di Ravenna, del Comune di Ravenna e del Comune di Lugo.

L’appuntamento è stato presentato in conferenza stampa martedì 6 giugno, nella sede della Pro Loco di Punta Marina Terme. Per l’occasione sono intervenuti: Giovanni Baracca, presidente dell’Aeroclub “Francesco Baracca” di Lugo; Oreste Martini, direttore della manifestazione; Sara Cirone, manager d’impresa; Alfonso Zaccaria, presidente dell’Ail di Ravenna; Maurizio Rustignoli, presidente della Cooperativa Spiagge Ravenna; Giacomo Costantini, assessore al Turismo e Coordinamento eventi del Comune di Ravenna. I saluti di apertura sono stati affidati a Laura Codarin

L’evento è il punto di partenza per un cartellone di appuntamenti periodici che si pongono l’obiettivo di dare la giusta visibilità a tutti quei valori posti alla base della Carta costituzionale, celebrando l’identità nazionale, la democrazia, la libertà, la pace e il rispetto del prossimo, l’eccellenza italiana, l’educazione ai valori sociali racchiusi e citati dalla bandiera italiana e di cui le Forze armate sono i maggiori custodi. Valori quanto mai attuali, a settantuno anni dalla nascita della Costituzione italiana e a quasi cento anni dal termine della Grande guerra, anniversario che sarà oggetto di importanti iniziative a Ravenna come in tutta Italia.

Non solo, come sottolineato da Sara Cirone: "Valore Tricolore si pone l’obiettivo di dare visibilità e rappresentazione ai punti di forza della nostra cultura nazionale e locale, trasmettendoli attraverso simboli e metafore radicati; affinché un’impresa, un territorio e le istituzioni possano proficuamente entrare in relazione e lavorare insieme, occorre infatti che i valori su cui si fondano siano fortemente identitari e legati profondamente alle caratteristiche uniche di eccellenza capaci di creare competitività e sviluppo economico".

“Questo appuntamento dimostra la consolidata capacità di Ravenna di organizzare eventi di grande portata - ha rimarcato Giacomo Costantini -. Siamo certi che le sinergie messe in campo da «Valore Tricolore» possano conoscere un importante sviluppo nel tempo, per una costruttiva contaminazione tra cultura, impresa e territorio”.

Due giornate dall’altissimo contenuto emozionale, che saranno capaci di entusiasmare tanto i bambini quanto gli adulti, con appuntamento nel lungomare di Punta Marina Terme. Sabato 8 luglio la giornata sarà dedicata alle prove di volo, con inizio alle 16: esercitazioni per il soccorso in mare, voli acrobatici, nonché le prove generali delle Frecce Tricolori animeranno il pomeriggio fino alle 18.

Domenica 9 luglio la manifestazione entrerà invece nel vivo, a partire dalle 14.30 con l’arrivo delle autorità e la possibilità di visitare tutti gli spazi espositivi allestiti per l’occasione. Seguiranno le esibizioni in cielo: si comincerà con la simulazione di soccorso marittimo con elicottero Sar, poi spazio al volo della Scuola nazionale elicotteri dell’Aero Club di Lugo. Alle 16.30 sorvolo della manifestazione di uno storico biplano da addestramento Stearman, seguito da alcune esibizioni acrobatiche di aerei civili e della scuola di volo dell’Aero Club di Lugo. La manifestazione si concluderà in grande stile con l’esibizione delle Frecce Tricolori, in programma alle 17.30: la Pattuglia Acrobatica Nazionale comporrà diverse figure in cielo, culminando con la stesura del più grande Tricolore del mondo.

“Quando ci domandiamo quale motivo ci lega profondamente al nostro lavoro e ci porta a organizzare una manifestazione aerea in modo complesso e coordinato, la risposta per quanto mi riguarda è la passione - ha commentato in conferenza Oreste Martini -. Il volo oggi è supportato da traguardi tecnologici impensabili e Valore Tricolore crede con energie e risorse nella tecnologia in quanto forza strategica che può fare la differenza”.

“La tradizione del volo si sposa con la tradizione della solidarietà - ha sottolineato Alfonso Zaccaria -: e anche in questa occasione si rinnoverà questa virtuosa unione. Infatti, dall’evento aeronautico si raccoglieranno fondi destinati alla sezione di Ravenna dell’Ail, Associazione italiana leucemie e mieloma, per il sostegno all'assistenza domiciliare sul territorio”.

“La gestione delle spiagge non può prescindere dalla salvaguardia e dalla valorizzazione del territorio - ha sottolineato Maurizio Rustignoli -. «Valore Tricolore» contribuisce in questo senso a promuovere la spiaggia come meta culturale turistica privilegiata, grazie ad appuntamenti difficilmente ripetibili”.

“Esiste un legame inscindibile tra territorio e cultura - ha dichiarato Giovanni Baracca -. Così, quando parliamo dell’Italia ci riferiamo a quella capacità e a quei valori identitari che sono patrimonio condiviso dell’intera collettività e che fondano, quindi, una consapevolezza diffusa di cui ognuno di noi è portatore, come persona e cittadino al tempo stesso. Noi come Aeroclub siamo fieri e felici di contribuire all’organizzazione di appuntamenti di carattere aeronautico che avvicinano realtà differenti e apparentemente distanti, ma che insieme concorrono per il bene e la crescita della nostra società”.

L'evento è stato ideato per la prima volta nel 2016, per celebrare il 70° anniversario della nascita della Repubblica italiana, il 70° delle Forze armate italiane e il centenario del Cavallino rampante, simbolo dell’asso italiano dei cieli Francesco Baracca; quest’anno l’appuntamento celebra il decimo anniversario della morte del comandante Andrea Golfera, pilota lughese, istruttore sui Canadair in servizio alla Protezione civile, scomparso in un incidente aereo durante una missione antincendio nel Parco del Silente a L'Aquila.

Per ulteriori informazioni, consultare il sito web www.valoretricolore.it, oppure la pagina Facebook “ValoreTricolore”.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento