giovedì 22 giugno 2017

Progetto Chernobyl

Quattordici bimbi a Baganacavallo


Sono a Bagnacavallo quattordici bambini bielorussi nell'ambito del Progetto Chernobyl, organizzato dall'associazione Amici di Neresheim-Comitato Chernobyl.
Affiancati da due accompagnatrici e ospiti fino a fine mese presso famiglie di Bagnacavallo e di alcuni comuni limitrofi, i ragazzi provengono in particolare dal distretto di Buda-Koshelevo, tra i più colpiti dall'incidente nucleare del 1986.

Vengono accompagnati ogni giorno in pullman al mare affinché il soggiorno possa essere il più terapeutico possibile e il pomeriggio svolgono diverse attività presso il centro Montanari messo a disposizione della parrocchia di San Michele e San Pietro.

Nei giorni scorsi poi la signora Italina Cortesi di Traversara ha organizzato per loro una merenda e un pomeriggio di giochi, presente l'assessore Enrico Sama, mentre giovedì 22 è in programma una merenda alla Pieve di San Pietro in Sylvis offerta dalla Caritas e sabato 24 ci sarà una cena offerta dall'associazione L'incontro di Villa Prati.

Per informazioni sul progetto: 333 2318402.


Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento