giovedì 15 giugno 2017

Ridere del Mondo. La lezione di Leopardi

All'Ala d'Oro

Domani, venerdì 16 giugno, alle ore 21, presso l’Ala D’Oro Emilio Russo presenta “Ridere del mondo” (Bologna, Il Mulino,2017) rifacendosi a quanto scriveva e diceva Giacomo Leopardi, il grande poeta di Racanati.
“Tutto è degno di riso fuorché il ridersi di tutto”. “Tutto è vanità fuorché le belle illusioni e le dilettevoli frivolezze”. 

Difficile pensare a una citazione che riesca a rendere in maniera più esplicita le motivazioni di fondo dell’intera opera leopardiana. Emilio Russo, nel suo accurato studio “Ridere del mondo. 

La lezione di Leopardi” è riuscito a illuminarla di una luce nuova, concentrandosi su una piccola parola di cui, a una lettura veloce, potrebbe sfuggire la centralità e l’importanza. La parola è «degno».

Che cosa significa, entro il vasto progetto leopardiano, che “tutto è degno di riso”? “Lo si può capire seguendo l’intero percorso argomentativo di Russo volto a dimostrare, con nuove evidenze e con dovizia di particolari, il risultato di un progetto organico elaborato da Leopardi in maniera chiara e precisa, dove il riso si presenta come un sigillo di dignità e di nobiltà”.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento