martedì 20 giugno 2017

Si è chiuso con successo il primo anno del Solco all’Istituto S. Maria Ausiliatrice di Lugo

 Riceviamo e pubblichiamo


E’ un bilancio assolutamente positivo quello che il consorzio Solco e la cooperativa sociale Progetto Crescita, che nel 2016 hanno preso in gestione la scuola paritaria cattolica Maria Ausiliatrice di Lugo, può stilare al termine del primo anno scolastico realizzato all’interno dell’istituto.


«Devo dire che siamo riusciti a raggiungere molti degli obiettivi che c’eravamo prefissati - sottolinea Francesca Battistini, presidente della cooperativa Progetto Crescita -. Abbiamo cercato di dare assoluta continuità al progetto portato avanti negli anni dalle sorelle mantenendo inalterata l’offerta formativa della scuola, comprese le attività extrascolastiche, ed il potenziamento nell’insegnamento della lingua inglese per i bambini della Primaria. Abbiamo, introdotto, come elemento di novità, la pratica psicomotoria secondo il metodo di Bernard Aucouturier per i “grandi” dell’Infanzia e della Primavera: 14 incontri con le psicomotriciste, in uno spazio appositamente dedicato e strutturato, finalizzati ad accompagnare i bambini nello sviluppare la loro creatività affinché possano crescere con un sano senso del sé ».

La scuola - che lo scorso anno ha accolto 165 bambini tra Primavera, Infanzia e Primaria - propone anche un servizio pre-orario (dalle 7,30) e post-orario (fino alle 18) per andare incontro alle esigenze delle famiglie: «Con i genitori e le famiglie si è instaurato un ottimo rapporto e questo è emerso anche nella ‘salsicciata’ di fine anno alla quale hanno partecipato oltre 350 persone - continua Battistini -. E’ stato un bel momento di condivisione e di divertimento e, nel corso della serata, è stata anche promossa una piccola raccolta fondi: il ricavato andrà ovviamente a finanziare le attività della scuola».

Un altro momento molto importante per gli alunni è stato lo spettacolo teatrale che si è svolto nella cornice del Teatro Rossini: «Lo spettacolo, una riproposizione del celebre “Gobbo di Notre Dame” è nato all’interno del laboratorio teatrale della scuola che, quest’anno, era incentrato sul tema della diversità, dell’accoglienza e del rispetto per gli altri. Lo spettacolo è rientrato nel “Cartellone” del progetto “Scuola-Teatro” promosso dal Comune di Lugo. All’allestimento dello spettacolo hanno partecipato tutti i bambini della scuola - conclude la presidente di Progetto Crescita -: quelli di quinta hanno fatto gli attori, quelli di quarta le coreografie mentre, tutti gli altri, hanno cantato nel coro dello spettacolo».

Le iscrizioni alla sezione Primavera (bimbi dai 2 ai 3 anni) sono ancora aperte mentre per avere ulteriori informazioni si può visitare il sito www.scuolamariausiliatricelugo.org o chiamare al 0545/900223

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento