giovedì 22 giugno 2017

Sospesi tra terra e cielo nel labirinto effimero di Alfonsine

Riceviamo da Pierluigi papi e pubblichiamo


Anche in questo 2017, dimensioni e tipologie rendono ancora una volta l’opera realizzata in provincia di Ravenna la più grande del mondo.


Rimarrà aperto per tutta l’estate, fino a metà settembre, il Labirinto Effimero di Alfonsine  il cui tema portante sarà “Sospesi tra terra e cielo”.

Il labirinto è realizzato all’interno di un grande campo di mais, di oltre 7 ettari (70.000 mq). Dimensioni e tipologie che rendono ancora l’opera di Alfonsine il labirinto effimero e dinamico più grande del mondo!

Dopo il successo dello scorso anno, quando il labirinto effimero si era trasformato diventando anche “dinamico” (il primo al mondo per titplogia e dimensioni), Carlo Galassi, titolare dell’omonima azienda agicola che ospita il labirinto, e Luigi Berardi, noto artista e punto di riferimento per il disegno di labirinti anche a livello internazionale, hanno deciso di proseguire lungo questa linea disegnando un nuovo tracciato e fornendo nuove possibilità ai visitatori di modificare il percorso al proprio passaggio.

I visitatori, infatti, potranno aprire e chiudere delle “porte” presenti all’interno del labirinto andando così a modificare o meno il tracciato per chi arriverà successivamente.

L’avventura di Carlo Galassi con i labirinti effimeri è iniziata quasi per gioco nel 2007 con la creazione del primo, “piccolo”, labirinto nel campo di mais. 


Labirinto che già nel 2008 e 2009 era cresciuto superando i 40.000 mq e potendosi vantare del titolo di primo labirinto effimero d’Italia. Nel 2010 l’incontro fra Galassi e Luigi Berardi, che di anno in anno ha collaborato per connotare i labirinti con tematiche sempre più profonde e complesse. 

Con “La Ruota del tempo” (labirinto 2010, 60.000 mq che l’ha reso anche il più grande d’Europa, fino al 2014) si è dato inizio a un viaggio dove il pensiero filosofico e artistico che legava il tracciato cresceva in maniera direttamente proporzionale con la complessità di esso; 2011 “Il Basilisco” (80.000 mq), 2012 “L’alba dell’uomo”, 2013 “Il volo dell’ape regina”, 2014 “Metamorfosi” (100.000 mq), il 2015 “L’albero della vita” e nel 2016 “Sentieri Peregrini” con il primo Labirinto Dinamico.

Il labirinto si trova nell’Azienda agricola Galassi Carlo (via Roma, 111) ad Alfonsine.

Il costo dell’ingresso al labirinto è di € 8 adulti, € 5bambini (fino a 12 anni).

Info e prenotazioni al n°. 335 8335233
info@galassicarlo.com www.galassicarlo.com
Ufficio stampa: Pierluigi Papi tel. 338 3648766 info@pierluigipapi.com

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento