lunedì 3 luglio 2017

Basso sarai tu

"Bassa" Romagna? No, grazie. Romagna Estense


Lo dice anche uno che se ne intende, Bruno Checcoli, il nuovo presidente di Confesercenti, dopo che da tanto lo dice il vostro giornale.

Volenti o nolenti basso ha un significato "negativo", lo dice la parola stessa, al contrario di alto.

Non si capisce perchè i romandioli debbano darsi il classico pugno sui....., diciamo la zappa sui piedi, facendosi definire bassi o accettando che qualcuno abbia deciso per loro che si debbano chiamare, definire, bassi.

Checcoli evidenzia che il nostro sia un territorio che va promosso, partendo ovviamente dal marchio, il proprio biglietto da visita, "Basta con Bassa Romagna". E' ora di passare a "Romagna Estense", che è ciò che storicamente siamo".

Arrigo Antonellini

Stampa questo articolo

3 commenti:

  1. Sono da anni completamente d'accordo. Basta col "basso".
    E proporrei anche una gara, tra gli studenti, per rifare il logo per aggiornarlo e renderlo più unico.

    RispondiElimina
  2. Interessante. Ma cosa hanno lasciato gli Estensi nel nostro territorio... e cosa resta di quelle cose? Forse bisognrebbe fare un convegno....
    Ciao

    Daniele Morelli da Villanova terra di John Hawkwood

    RispondiElimina
  3. Io sono d'accordo sull'Estense.
    Poi non va dimenticato che nel territorio c'è qualcosa di basso, qualche centimetro o di più sotto il livello del mare. O no? Per questo motivo qualcuno ogni tanto fugge nella Romagna Toscana!!!

    RispondiElimina