venerdì 28 luglio 2017

Il centenario della morte di Francesco Baracca

Insediato il comitato


Si è insediato il Comitato per le celebrazioni del 100esimo anniversario della morte di Francesco Baracca, che si terranno nel corso del 2018.


Anno importante per la città di Lugo, intenzionata a celebrare al meglio l’asso dei cieli per antonomasia, con iniziative volte a valorizzare la storia e la figura di un personaggio cruciale per la storia del Novecento italiano e dell’aviazione.

Il 2018 sarà inoltre l’ultimo anno di celebrazioni per il centenario della fine della Grande guerra, e non mancheranno le iniziative condivise con altre città legate inscindibilmente alla storia di Francesco Baracca, come Nervesa della battaglia, dove il pilota trovò la morte il 19 giugno 1918.

Il Comitato avrà la funzione di autorizzare ogni iniziativa proposta dal ricco e fertile tessuto associativo lughese, culturale e sportivo, inerente al centenario.

Il Comitato è composto dalle istituzioni e dalle associazioni legate al mondo dell’aviazione, ed è stato creato in forte sinergia con l’Aeronautica militare italiana, che ha dato la propria disponibilità a partecipare nella persona del tenente colonnello Luca Carapellese; è presieduto dal sindaco di Lugo Davide Ranalli e diretto da Daniele Serafini, responsabile delle attività espositive del Comune di Lugo e direttore del Museo “Francesco Baracca”; ne fanno parte l’assessore alla Promozione urbana Pasquale Montalti; l’assessora alla Cultura Anna Giulia Gallegati e rappresentanti dell’aeroclub “Francesco Baracca”, dell’Unuci di Lugo, delle associazioni “La Squadriglia del Grifo”, Asso Arma, Arma Aeronautica, Storia e memoria della Bassa Romagna, Lions Club e Rotary Club Lugo.

“Per la costituzione di questo comitato abbiamo fin da subito cercato la massima collaborazione con l’Aeronautica militare, con la quale la città di Lugo ha un forte legame - ha sottolineato il sindaco Davide Ranalli -. Nel 2014 abbiamo firmato una convenzione con l’Aeronautica per la promozione delle attività museali ed espositive del Museo Baracca, che nel 2015 è entrato a far parte della Rete nazionale musei aeronautici. 

Con le celebrazioni del centenario della morte di Francesco Baracca siamo dunque di fronte a una grande opportunità per far conoscere la nostra città e le sue bellezze a un pubblico di livello nazionale e ad appassionati di aeronautica di tutto il mondo”.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento