giovedì 6 luglio 2017

Il grande cuore degli umili

di Paolo Caroli 


Dopo l'open Day di maggio che ha registrato un successo di presenze a conferma che gli amanti dei quattro zampe sono tanti, ecco che la struttura del canile di Bizzuno con la fattiva collaborazione del gruppo dei volontari del Cinoservizio ha proposto e organizzato con successo una serata speciale con aperitivo.



Il Comune era rappresentato dall'assessore Fabrizio Casamento.

Nella circostanza si è puntato al tema dell'adozione a distanza volto a reperire risorse economiche coinvolgendo sempre più simpatizzanti che un domani potrebbero adottare un cane. 

Oggi il canile di Bizzuno ospita 95 cani, in passato si arrivò a 180 ma col tempo è aumentata sempre di più la voglia di adottare e qui un ruolo importante nell'opera di educazione e di sensibilizzazione spetta ai dipendenti (3) ed ai volontari , oggi una trentina tra maschi e femmine. 

E' un lavoro duro quello del Cinoservizio , un lavoro umile e silenzioso, li muove la passione dei cani a cui dedicano parte del loro tempo libero, senza di loro la struttura non potrebbe andare avanti.

Lavoro che va dalla pulizia dei box, poi c'è la gestione dell'ampio parco in cui trovano spazio giornalmente ben 25 cani , ci sono le zone di sgambamento per quelli meno socievoli, una zona per quelli traumatizzati da recuperare psicologicamente e due infermerie per cani vecchi o malati che hanno bisogno di assistenza . Foto 2 L'assessore Casamento con le volontarie.

Paolo Caroli

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento