sabato 29 luglio 2017

Nessuna emergenza idrica per ora

Ma consumo d'acqua responsabile

Romagna Acque ha diffuso il report della situazione idrica in Romagna, specificando che, “anche in presenza di un aumento dei consumi che può essere stimato in circa 113 milioni di metri cubi, l’attuale disponibilità, per quanto prevedibile, potrà garantire la normalità del servizio fino al termine della stagione turistica”.


“Dopodiché - prosegue la nota - occorrerà valutare quale potrà essere l’andamento climatico per definire le opportune azioni da intraprendere, consci dell’elevato livello di resilienza del sistema idrico romagnolo”.

Romagna Acque sottolinea che la situazione idrica romagnola “al momento non desta particolare preoccupazione e non si evidenziano problematiche tali da compromettere la continuità del servizio”.

“Merito di quanto è stato fatto in precedenza e con largo anticipo - commenta il vice sindaco con delega all’Ambiente Pier Luca Baldini -. Mi riferisco agli investimenti infrastrutturali realizzati sul territorio, in particolare il nuovo potabilizzatore della Standiana. Gli interventi messi in campo, infatti, hanno consentito una gestione ottimizzata delle risorse. Nonostante la situazione non sia allarmante, occorre comunque mettere in campo azioni di sostenibilità idrica finalizzate al consumo responsabile. Per questo invitiamo i cittadini a evitare gli sprechi e a porre grande attenzione nell’utilizzo di questa risorsa, nella convinzione che un comportamento virtuoso ci ponga al riparo da una possibile emergenza”.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento