lunedì 7 agosto 2017

2018 centocinquant'anni dalla morte di Gioachino Rossini

Nel grande teatro all'aperto del Pavaglione Beniamo Gigli 



Notizie curiose se ne leggono tante, ma alcune sono veramente stupefacenti. Nel 1942 (siamo ancora in guerra e non c'è tanta democrazia) si festeggiano a Lugo i 150 anni dalla nascita di Gioachino Rossini.


Viene costituito un Comitato Rossiniano in funzione di Direzione Teatrale con questi membri: Presidente il Podestà Cav. L. Bezzi, Vice Presidente Benini, Segretario Com. Avv. Iacaruso, Segretario del Fascio G. Dalle Vacche, Seretario del Comitato Ruggero Borgini, Membri: Rossi Ferrucci Dr. Michele, Bacchi Dr. Luigi, Sebastiani Cav. Giovanni, Marabini Cav. Torquato, Tomiselli Cattaneo e Capra Corrado. In tutto 12 persone che parteciparono a 28 riunioni nell'arco di sei mesi.

Cosa fu partorito da cotanta assemblea?

Il 29 agosto 1942 nell'Insigne Collegiata, in forma di concerto Piccola Messa Solenne di Gioachino Rossini. Maestro Direttore Alceo Toni, Interpreti: Giovanni Malipiero, Ebe Stignani, Carla Castellani, Tancredi Pasero, Coro di 100 cantanti ed orchestra di 80 professori.

Il 30 agosto alle ore 19, nel piazzale del Pavaglione, grande concerto vocale Instrumentale. Maestro Direttore Alceo Toni con orchestra di 80 elementi e coro di cento voci. Solisti Beniamino Gigli, Tancredi Pasero e Carla Castellani.

Domenica 6 e mercoledì 9 settembre alle ore 21 nel Teatro Rossini, Il Barbiere di Siviglia con Magda Piccarolo, Luigi Fort, Carlo Tagliabue, Tancredi Pasero, Vito De Taranto, Maria Marcucci. Maestro direttore Gino Marinuzzi, maestro del Coro Luigi Penazzi, regia Domenico Messina.

Martedì 8 e giovedì 10 settembre 1942 alle ore 21 al Teatro Rossini L'Amico Fritz con Pia Tassinari e Ferruccio Tagliavini, nonchè Carlo Togliani e Maria Marcucci. Maestro Direttore Mario Cordone.

Arriviamo al 2018 centocinquant'anni dalla morte del grande concittadino e sappiamo che in Teatro e in Rocca qualcosa si muove. 

 Non voglio creare eccessive aspettative, per fare un pareggio dovremmo invitare a Lugo Mariella Devia, Sonia Ganassi, Francesco Meli, Alberto Gazale e Michele Pertusi, diretti ovviamente dal M° Riccardo Muti. 

Impensabile, ma vorrei sollecitare l'istituzione del Comitato Rossiniano (almeno in omaggio alla ritrovata democrazia rispetto al 1942) ed auspicare che la borsa non sia chiusa per un anniversario tanto importante e significativo.

Guido Neri


Un pochino meno persone ora in piazza Mazzini


Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento