mercoledì 9 agosto 2017

Assemblea del Brancaccio anche nella nostra provincia

Riceviamo da Sinistra Italiana e pubblichiamo

Sinistra Italiana Federazione di Ravenna è disponibile a lavorare insieme a cittadini, partiti ed associazioni per creare “l’alleanza popolare per la democrazia e l’uguaglianza” promossa al Brancaccio anche nella nostra provincia.


Il nostro partito a livello nazionale ha aderito all’assemblea promossa da Angela Falcone e Tomaso Montanari del 18 giugno scorso, e crediamo che anche a Ravenna ci siano le condizioni per unire le nostre lotte.

In questi ultimi anni ci siamo uniti in tante battaglie:
Il referendum contro le trivellazioni che abbiamo perso, ma il tempo ci ha dato ragione e ora le trivellazioni specie nella nostra regione sono motivo di allarme per la salute pubblica futura;
Il referendum Costituzionale del 4 dicembre 2016, tanto si era fatto e detto per terrorizzare le persone sugli effetti negativi della vittoria del NO, propaganda vuota per nascondere la debolezza di una classe politica, la quale con la scusa del riformismo a tutti i costi aveva in progetto un Paese più debole. Abbiamo vinto nonostante il poco spazio dell’informazione, nonostante l’arroganza del potere locale contestasse l’esistenza anche dei piccoli banchetti;
Nella nostra provincia abbiamo costruito liste unitarie di sinistra, liste per un’alternativa politica seria che cresca nel territorio: L’Altra Faenza, Ravenna in Comune, Sinistra per Russi e Bell’Alfonsine sono realtà che sono partite dal basso unendo cittadini, partiti ed associazioni, sono realtà che ancora esistono e seminano per il futuro.

Per questo riteniamo che sia necessario ora fare un passo avanti in più, bisogna unire le forze per la creazione finalmente di un progetto politico di sinistra che dia soluzioni convincenti ai problemi del nostro Paese.

Stiamo assistendo ad un declino a destra della politica nazionale e locale, richiami razzisti sono ormai quotidianità nel partito democratico, e le operazioni come quella di Pisapia cercano solo di distrarre voti in favore di un contenitore che ingloba tutto e il suo contrario, non vogliamo essere complici di questo declino, non vogliamo alimentare l’odio sociale in cambio di voti.

Ora è il momento.

Sinistra Italiana – Federazione di Ravenna

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento