giovedì 3 agosto 2017

Centro commerciale a spesa di chi?

A Lugo vecchie pratiche politiche e non si semina niente si vive di presente 
Sinistra Italiana

Come giustamente sottolinea il gruppo consiliare “Per la Buona Politica” il nuovo centro commerciale Conad, previsto nell’area del ex acetificio, aumenterà notevolmente il traffico e quindi chiede la realizzazione di un sottopasso ferroviario tra viale Masi e via Piano Caricatore. 



Il Comune risponde positivamente dicendo che si provvederà alla realizzazione di tale opera. L’assenza di comunicazione sull’andamento del progetto, che per noi resta negativo, però alimenta dei dubbi, vorremo sapere:

1- Le cifre generali dell’opera, dai costi e i guadagni di chi la realizza al denaro che prevede di incassare il comune;

2- Quante opere di adeguamento saranno previste, oltre al sottopasso, e soprattutto a carico di chi?

Il nostro timore è che il Comune da un lato incassa dagli oneri di urbanizzazione, dall’altro ci rimetta in opere e servizi accessori nel quartiere, come è successo spesso in passato nella nostra provincia. 

Perché nel caso l’operazione sia a perdere, per il Comune di Lugo, non capiamo perché non fare comunque quelle opere senza aggiungere l’ennesimo centro commerciale che andrà a danneggiare i commercianti in città e lo sviluppo futuro della stessa, vera priorità del centro.

Purtroppo ancora una volta le intenzioni ecologiche di questa amministrazione vengono meno rispetto alle promesse della campagna elettorale, vedi il parco che si sacrificherà per creare il parcheggio del nuovo Lidl. E’ vero che in questo caso si recupera un’area abbandonata, unica nota positiva, ma:

- Si continua ad accerchiare il centro di Lugo con centri commerciali, cioè da un modello di sviluppo vecchio;

- Si aumenta il traffico, e quindi l’inquinamento e si incentiva ancora a l’uso dell’automobile;

- Si danneggia il commercio in centro, ormai i commercianti di Lugo sono degli eroi, nonostante le tantissime politiche sbagliate resistono;

- Si costruisce una casa della salute a pochi passi dall’Ospedale;

- Si costruiscono altre case quando nella nostra città abbiamo la piaga degli edifici abbandonati;

A Lugo continua a mancare un progetto che guardi al futuro qualcosa che rompa lo schema del sistema di potere che ormai ha logorato il territorio, mancano idee e voglia di confrontarsi, ci sono vecchie pratiche politiche e non si semina niente si vive di presente, sperando di cavarsela alle elezioni future.

Luigi Iorio
Segretario  Sinistra Italiana - Bassa Romagna

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento