martedì 22 agosto 2017

Festa del vivere sostenibile

Promuove "Bellalfonsine"


L' Associazione culturale e di promozione sociale “Bellalfonsine” nell'ambito della propria attività divulgativa e di sensibilizzazione sui temi della cultura delle relazioni sociali, benessere e salvaguardia dell'ambiente organizza una festa nella città di Alfonsine, al Parcobaleno di Via D. Galimberti (in caso di maltempo le attività si svolgeranno al coperto a Palazzo Marini, Via Roma, sempre ad Alfonsine).
La festa in pillole.

VIVI LA TERRA VIVA, Festa del Vivere Sostenibile, parte venerdì 15 settembre con la serata Balfolk, prosegue sabato 16 con una giornata dedicata alla Madre Terra, con musica, danza e canto dal vivo per terminare con il bagno di gong. Domenica 17 al mattino biciclettata ecologica e chiusura serale con il monologo del famoso attore e autore Roberto Mercadini, “Noi siamo il suolo, noi siamo la Terra”.

Durante la tre giorni saranno presenti operatori del benessere, aziende bio, associazioni di impegno sociale e ambientale, laboratori esperienziali e pratici con particolare attenzione ai giovanissimi, confronti e dibattiti. A breve verrà illustrato il programma completo che verrà tenuto aggiornato sulla pagina facebook Bellalfonsine. Durante la festa il chiosco del Parco (Coop. Il Pino) proporrà in aggiunta alle sue specialità, un menù dedicato all’evento.

 La partecipazione è aperta a tutti e gratuita, ma per alcuni eventi (ad esempio i laboratori pratici) sarà richiesta prenotazione. Durante la festa verrà proposto in alcune attività, a titolo di scambio libero e consapevole, un contributo da destinare alla Associazione sociale “Dopo di noi”.

Per info e prenotazioni cell 340 1986390 mail bellalfonsine@gmail.com.

Le nostre motivazioni

Esistono pratiche che aiutano l'evolversi delle relazioni sociali verso modelli più aperti, virtuosi, tolleranti e che possono divenire motori di cambiamento all'interno di noi stessi e del contesto sociale e naturale a cui apparteniamo.

Negli ultimi anni assistiamo sempre di più ad un diffondersi di queste pratiche che restano però spesso relegate in contesti di nicchia e ambiti ristretti, sviluppano spesso sinergie fra simili, ma più difficilmente favoriscono l'integrazione e l'accoglienza delle diversità.

Come generalmente succede, i fenomeni di cambiamento e di crescita, sia a livello personale che di comunità, generano spesso perplessità e resistenze preconcette.

La Festa vuole creare un accogliente contenitore aperto a tutti dove sia possibile fare esperienza e conoscenza diretta di alcune di queste pratiche e venga offerta la possibilità di discuterne con esperti.

Si tratterà di proporre un approccio interdisciplinare alla conoscenza e consapevolezza del nostro essere e del nostro agire, a livello individuale e sociale, che contribuisca a scoprire l'unità di fondo che ci identifica e ci accomuna contrapposta all'odierna tendenza specialistica, frammentaria e in continua suddivisione suggerita dalla nostra società.

A questo scopo pensiamo sia importante entrare quanto più possibile nel cuore della comunità, rendendo visibili e fruibili, in luoghi pubblici, piazze, spazi verdi e altro, modalità di partecipazione e di coinvolgimento dirette rivolte alla gente comune.

L’Associazione culturale e di promozione sociale “Bellalfonsine” nasce nel 2016 con l'intento di offrire ai propri soci momenti di incontro che favoriscano le relazioni umane, gli scambi di esperienze, l'aderenza a progetti di salvaguardia, ripristino ambientale, sviluppo territoriale con particolare attenzione all'ecoturismo e al turismo responsabile. 

Tra i principali obiettivi vi sono la valorizzazione degli operatori del benessere nelle varie discipline, attori teatrali, musicisti, personalità riconosciute negli ambiti della salvaguardia dell'ambiente e dell'alimentazione. 

Le attività che promuoviamo riguardano pratiche di benessere, promozione dell’orticultura biologica, pulizia e ripristino di aree ambientali in particolare le dune e le spiagge, dibattiti e conferenze su temi che riguardano la risoluzione dei conflitti, il cibo e l'alimentazione, escursioni e gite in luoghi di particolare interesse storico-artistico-religioso, partecipazione ad eventi di particolare importanza come festival folk e altro ancora.

I nostri progetti intendono rafforzare il concetto di comunità ponendosi l'obiettivo di riconoscere che un altro mondo è possibile, un mondo dove ci sia più rispetto per noi stessi e gli altri, per l'ambiente che ci circonda, più tolleranza e solidarietà, più gioia e partecipazione, maggiore empatia e ascolto.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento