giovedì 24 agosto 2017

Il Bagnacavallo Festival

La Musica per mantici dell'Utopia Quartet


Dopo l'affollata serata di martedì 22 in piazzetta del Carmine con le marionette di All'Incirco, il Bagnacavallo Festival torna oggi, giovedì 24 agosto con un diverso genere di proposta, la Musica per mantici dell'Utopia Quartet, in programma alle 21.30 nel Giardino di casa Minguzzi.



Gressi Sterpin (fisarmonica), Massimiliano Amatruda (fisarmonica), David Sarnelli (bajan e organetto diatonico) e Marco Fabbri (fisarmonica e bandoneón) daranno vita a un concerto con affascinanti riletture per mantici di brani celebri: La Danza di Gioachino Rossini, il tango classico di Carlos Gardel, le danze popolari occitane, il valzer musette francese, le colonne sonore che Nino Rota scrisse per Federico Fellini… e altre sorprese.

Ma «che cos’è un mantice?» si legge sul sito di Utopia Quartet. «Un compressore e un aspiratore che costringono l’aria a defluire, quasi sempre, verso un'unica via d'uscita. L'aria compressa in un mantice che viene applicato ad una fisarmonica, ha ben altre possibilità; quest'aria compressa può sì uscire ed entrare da un'unica via, ma può essere “miscelata”, “deviata”, “stoppata”, può creare melodia, armonia, ritmo, passione, dolore, felicità, gioia... Il cuore di una fisarmonica è il mantice, che attraverso la linfa vitale, che è l’aria, dà vita a tutti gli organi complementari dello strumento.»

Ingresso a offerta libera.

Il Giardino di casa Minguzzi è in via Matteotti 28. In caso di maltempo lo spettacolo si terrà nella Chiesa del Suffragio di via Trento Trieste 1.

Gli ultimi due appuntamenti del Bagnacavallo Festival sono in programma martedì 29 agosto, alle 21.30, nel porticato del chiostro del convento di San Francesco con l'Ispiracion Trio e giovedì 31 agosto, sempre alle 21.30, in piazza della Libertà con Ruben Rojo & Pennabilli Social Club.

La rassegna, giunta alla sesta edizione, è ideata e organizzata dall'associazione culturale Controsenso con la direzione artistica di Michele Antonellini, in collaborazione con il Comune. Collaborano al progetto anche Aido, associazione musicale Doremi, Auser, Avis, Centro sociale Amici dell'Abbondanza, Circolo Arci Casablanca, Collegium Musicum Classense, Consorzio il Bagnacavallo, Teatro del Drago.

L'iniziativa ha il patrocinio di Regione Emilia-Romagna, Assemblea legislativa dell’Emilia-Romagna e Pro Loco Bagnacavallo.

In occasione degli spettacoli saranno consegnati i buoni di tutte le aziende che, oltre a finanziare Bagnacavallo festival, offrono uno sconto per acquisti. I buoni vanno ritagliati e presentati alle aziende aderenti entro il 31 dicembre 2017.

Per informazioni:
kontrosenso@virgilio.it   333 7981563
www.bagnacavallofestival.wordpress.com

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento