martedì 29 agosto 2017

La 1949 Quel Giro della Romagna

Un tuffo nel passato con centinaia di appassionati


Centinaia di appassionati hanno partecipato Domenica alla ciclostorica della Bassa Romagna, organizzata dall’associazione Girodellaromagna.net per il quinto anno consecutivo e intitolata quest’anno “La 1949 - Quel Giro della Romagna”.


Il percorso, 85 km con partenza e arrivo in piazza Baracca a Lugo, ha portato i cicloturisti “d’antan” fin sugli argini del Reno, al limite delle Valli di Comacchio. 

I partecipanti, uomini e donne di ogni età provenienti da tutta Italia, erano rigorosamente equipaggiati con bici e costumi dai primi del ’900 fino al 1986: una vera e propria escursione turistica attraverso i centri storici della Bassa Romagna e i luoghi più nascosti e un po’ dimenticati, percorrendo strade bianche tra nuvole di polvere in una sorta di rappresentazione di costume d’altri tempi e di quel ciclismo definito “eroico”.

Il segno distintivo dell’evento è da sempre l’immagine di Fausto Coppi; in questa occasione è stata celebrata quella che fu una delle imprese più significative compiute dal campione: il Giro della Romagna del 1949, quando staccò tutti sul Monte Trebbio, presentandosi a Lugo in perfetta solitudine. In piazza Baracca era inoltre eccezionalmente esposta la bicicletta usata da Fausto Coppi nel 1949.

L’iniziativa è stata organizzata in collaborazione con l’Unione cicloturistica “Francesco Baracca”, Orgoglio Pieghevole e l’associazione “Fausto e Serse Coppi”, con il contributo di Cna e il patrocinio della Regione Emilia-Romagna, dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna e del Comune di Lugo.



Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento