venerdì 18 agosto 2017

La pesca "Buco incavato"

 La festa a Massa Lombarda


Compie sei anni la festa del “Buco incavato” di Massa Lombarda, che si svolgerà domani, sabato 19 agosto in piazza Matteotti. Si tratta di una celebrazione della pesca simbolo della città, un frutto riscoperto grazie a un progetto di salvaguardia avviato anni fa da Comune, Provincia di Ravenna e dal Crpv (Centro ricerche produzioni vegetali) di Cesena.



Dalle 20.30 per tutta la serata ci sarà il mercatino dei produttori e la degustazione della “Pesca di Massa Lombarda”, a polpa bianca, gustosa e dall’intensa profumazione. Sarà un’occasione per gli anziani di riscoprire e gustare i sapori di una volta e per i giovani di assaggiare un frutto per loro nuovo.

Dalle 21.15 la serata sarà allietata dal concerto del gruppo “Fragole e Tempesta”, composto da musicisti dell’Appennino bolognese che proporranno balli e musiche della tradizione contadina della Romagna.

Oltre all’organizzazione della festa, il progetto del “Buco incavato” vede anche la promozione della diffusione nelle campagne della coltivazione attraverso i “custodi del Buco incavato”: una sinergia tra agricoltori, coltivatori e collezionisti che supportano l’impiantamento della pesca, favorendone così la ripartenza produttiva. 

Un impegno che affonda le sue radici nella storia locale: a cavallo tra ’800 e ’900 Massa Lombarda si impose al mondo come realtà produttiva all’avanguardia del nuovo settore denominato “frutticoltura industriale”. Il simbolo di questa rivoluzione fu senz’altro il Buco incavato, la varietà di pesco più diffusa e coltivata nei territori massesi nella prima parte del ’900, tant’è che fu commercializzata proprio con il nome di “Pesca di Massa Lombarda”.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare l’Urp del Comune di Massa Lombarda al numero 0545 985890.


Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento