mercoledì 23 agosto 2017

Musica da tutto il mondo

Oltre diecimila persone



Il Ferrara Buskers Festival, la rassegna internazionale dedicata ai musicisti di strada, è tornato con successo, per il quinto anno consecutivo, a Lugo.


Per tutta la sera di lunedì 21 agosto oltre 10mila turisti e cittadini hanno infatti animato la tappa lughese del festival, riempiendo le strade e le piazze del centro storico.

“È sempre emozionante vedere Lugo animata dalla partecipazione di migliaia di persone – ha dichiarato il sindaco di Lugo, Davide Ranalli -. Il Ferrara Buskers Festival è da anni il maggiore evento internazionale dedicato ai musicisti di strada, per questo Lugo è orgogliosa di ospitare una tappa di questa straordinaria kermesse. Ci tengo a ringraziare tutti coloro che hanno lavorato e quindi contribuito alla riuscita dell’evento e, in particolare, i gruppi della nostra protezione civile Vab e Le Aquile, per la sicurezza della manifestazione”.

“Anche quest’anno il Ferrara Buskers Festival si è dimostrato un grande successo di pubblico con strade affollate e band di altissima qualità – è il commento dell’assessore alla Promozione urbana, Pasquale Montalti -. Durante la serata abbiamo voluto ricordare le vittime dell’attentato sulla Rambla, per questo ogni artista ha iniziato la propria esibizione con la frase ‘Lugo è Barcellona’. Infine, vorrei ringraziare l’hotel Ala d’oro, che ha fornito un ricco buffet agli artisti”.

In tantissimi sono stati conquistati, anche quest’anno, dalla musica e dalle performance degli artisti di strada internazionali che si sono esibiti in venti punti del centro. Molte le nazionalità dei musicisti partecipanti. Gli spettatori hanno potuto infatti ascoltare i suoni e le melodie dei Paesi di tutto il mondo per uno straordinario giro di diversi continenti in una sola sera. Tra i partecipanti non sono mancati gruppi provenienti da Francia, Spagna, Germania, Italia, ma anche Sudafrica, Canada, Stati Uniti, Australia e tanti altri.

Alla riuscita dell’evento hanno contributo anche dieci richiedenti asilo ospitati dal Cefal che, insieme a un gruppo di studenti lughesi, hanno accolto gli artisti al loro arrivo a Lugo e li hanno accompagnati per la città prima della loro esibizione.

Con i suoi 800mila spettatori, il Ferrara Buskers Festival è la più grande rassegna internazionale dedicata ai musicisti di strada. L’edizione di quest’anno della kermesse è dedicata a New York: gli artisti selezionati quest’anno si sono infatti tutti esibiti nella Grande Mela o hanno comunque un forte legame artistico con essa. Il Festival continuerà nel capoluogo ferrarese fino a domenica 27 agosto.

L’evento è stato organizzato dal Comune di Lugo, in collaborazione con il Consorzio AnimaLugo e con il contributo dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna, Cna Ravenna, Confartigianato, Confesercenti, Confcommercio Ascom Lugo, Gef, Coop e consorzio Astra servizi ambientali.
 

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento