mercoledì 2 agosto 2017

Sostegno delle attività commerciali e artigianali ubicate in zone precluse al traffico per la realizzazione di opere pubbliche

A Bagnacavallo

È stato approvato all'unanimità nell'ultima seduta del Consiglio comunale di Bagnacavallo il Regolamento per l'attuazione di interventi a sostegno delle attività commerciali e artigianali ubicate in zone precluse al traffico per la realizzazione di opere pubbliche.
Il regolamento disciplina le modalità di concessione di agevolazioni sui tributi locali di competenza del Comune per gli esercizi commerciali e artigianali situati in zone precluse al traffico a causa dello svolgimento di lavori pubblici che si protraggono per oltre sei mesi.

«Il regolamento è frutto di un percorso effettuato in questi mesi assieme alle associazioni di categoria, condiviso con il Comune di Russi e concordato con i Comuni dell'Unione della Bassa Romagna, e vuole dare una risposta concreta in primo luogo alle ripercussioni che i lavori svolti dalla Provincia di Ravenna sul ponte Albergone stanno avendo su alcune attività economiche del territorio poste lungo la statale San Vitale – ha commentato il vicesindaco con delega alle Attività economiche Matteo Giacomoni –. Come Amministrazione ci siamo messi subito in dialogo con il mondo economico bagnacavallese e abbiamo attivato i nostri uffici per individuare uno strumento che consentisse di riconoscere agevolazioni sui tributi locali.»

«Il regolamento prevede agevolazioni per i tributi di competenza del Comune per la sede operativa nella quale è svolta l'attività – ha spiegato l'assessore al Bilancio Elena Verna. – In particolare, è prevista l'esenzione dalla tassa per l'occupazione di spazi e aree pubbliche e dal canone ricognitorio, l'esenzione dall'imposta comunale sulla pubblicità, la riduzione del 50% del tributo dovuto in relazione al servizio rifiuti. Per ogni contribuente è stabilito un tetto massimo di agevolazioni per un importo di 4.000 euro per ogni esercizio fiscale.»

Possono beneficiare delle agevolazioni previste dal regolamento esclusivamente gli esercizi commerciali e artigianali che abbiano la vendita diretta al pubblico, nonché gli esercizi ricettivi la cui sede operativa si affacci, con unico punto di accesso della clientela, sulla strada direttamente interessata dalle limitazioni del traffico a causa di un cantiere per la realizzazione di un'opera pubblica oppure quelle che hanno uno sbocco impedito dai lavori o sono accessibili tramite un percorso alternativo di lunghezza superiore a 3 km. Sono equiparate a tali zone le aree che abbiano l'unico punto di accesso in una traversa in cui il traffico veicolare arriva direttamente dalla strada interessata dalle limitazioni del traffico.

Beneficiano delle agevolazioni solo i contribuenti in regola con gli obblighi tributari nei confronti del Comune o rispetto ai quali non risultino liti pendenti avanti alle Commissioni Tributarie.

L'applicazione delle agevolazioni deve essere richiesta dagli interessati con apposita istanza indirizzata al Settore Entrate, presentata al Protocollo dell'Unione dei Comuni della Bassa Romagna o inoltrata attraverso il servizio postale o via PEC, entro due mesi dal verificarsi delle condizioni che danno diritto alle agevolazioni stesse.

Per i lavori che hanno maturato i sei mesi di preclusione dell'accesso nel corso del 2017 è consentita la presentazione dell'istanza entro il 15 ottobre 2017, con effetto in relazione ai tributi dovuti dal contribuente per l'anno 2018.

Per informazioni:
0545 38593 (Settore Entrate)

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento