giovedì 24 agosto 2017

Velocipide, cos'é

Un antico modello di bicicletta con una grande ruota anteriore ed una  posteriore molto più piccola
di Angelo Ravaglia


Divieto di transito, anche ai velocipedi: così si legge nei cartelli agli ingressi del Pavaglione.
Già , ma cosa sono i velocipedi?

Viene questo dubbio vedendo tanti ciclisti sfrecciare sotto i portici come fosse il velodromo Vigorelli.

In buona fede? Forse.

Molti, italiani e stranieri, non sanno cosa vuol dire velocipede, termine ottocentesco e desueto che ricorda D’Annunzio e il Futurismo, adottato burocraticamente dal codice della strada.

Secondo lo Zingarelli è un antico modello di bicicletta con una grande ruota anteriore ed una posteriore molto più piccola.

Possiamo suggerire di usare un altro termine, più aggiornato, ben visibile e magari un’immagine tipo bici a mano o riservato ai pedoni ?

L’assessore competente ed il/la comandante dei Vigili urbani vogliono prendere nota ed intervenire?

Possiamo sperare di vedere sotto il Pavaglione qualche vigile munito di fischietto come ai vecchi tempi?

Oppure dobbiamo rassegnarci alla maleducazione dilagante in base al principio filosofico : perché restare fermi quando si può rimanere immobili?

Angelo Ravaglia

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento