sabato 16 settembre 2017

Ad Aleppo torna a vivere la Speranza

Oltre 70.ooo euro dal Progetto Lughese "Aiutateci a casa nostra"

Lunedi 18 settembre 2017 ore 20,45 Salone della Collegiata a LUGO –piazza Savonarola


Ingresso libero fino ad esaurimento posti con George Abou Khazen, Vescovo apostolico dei latini.
Tra le macerie di una guerra che ha devastato gran parte della Siria, in un contesto di dimenticanza e di chiara responsabilità di nazioni e interessi, è ancora possibile trovare i segni della rinascita. 

Una rinascita umana, materiale e spirituale, che tiene viva la speranza di un futuro migliore per questo Paese, e che viene alimentata ogni giorno dalla presenza dei cristiani di varie confessioni.

Aleppo è l’icona di questa rinascita. Il Vescovo apostolico dei latini, George Abou Khazen, , viene a testimoniarlo in un nuovo racconto delle recenti fragili aperture e delle novità nei cuori e nelle opere, iniziali ma tenaci, che si vanno costruendo e per le quali possiamo con questa occasione divenire nuovi sostenitori.

Con il Progetto “AIUTATECI A CASA NOSTRA” la Parrocchia della Collegiata di Lugo ha coinvolto oltre 200 famiglie con il versamento mensile di 20 euro. 

Fino ad ora, dal 2016, si sono raccolti oltre 70.000 euro che attraverso la Custodia di Terra Santa e la Caritas sono arrivati a Padre Georges per il sostegno e la ricostruzione. 

Il sentimento di comunione che anima questa stupefacente iniziativa, unica ed originale, è segno della tenerezza del Signore che si piega sui suoi figli. Anche questo mostra tracce di vita dentro le macerie.

Segno che con tutta la negatività che si respira in Occidente, guardare il male non può essere l’orizzonte della vita, perché vi è il bene, un germe di vita, da cui si può ricostruire. 

Bisogna scatenare la forza di vita che vi è nel nostro cuore, così che si possono fare miracoli, non solo ad Aleppo, ma anche qui in Occidente.

La carità è creativa, capace di incidere nella vita in modo sempre nuovo, e l’educazione svolge un ruolo centrale, perché senza educazione non rinasce un popolo.




Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento