sabato 16 settembre 2017

Criticità del progetto per l’ex area dell’acetificio Venturi

4.380 autoveicoli  in più il nuovo, ennesimo, supermercato
di Roberto Drei

A Voltana erano stati convocati, in riunione plenaria, tutti i componenti delle Consulte di decentramento per discutere di sicurezza e di incolumità dei residenti, a seguito degli scippi verificatisi, pochi giorni prima, a Giovecca ed a Voltana.


Nel corso dell’incontro, a cui partecipavano i rappresentanti delle istituzioni e delle forze dell’ordine, si è fatto il punto sulla situazione e si è discusso di misure da assumere per limitare e circoscrivere il ripetersi di simili episodi di delinquenza a danno dei residenti nelle frazioni ma non solo, che pure in presenza di una diminuzione dei reati denunciati, sono preoccupati tenuto conto che gli ultimi episodi di scippi sono stati consumati nei confronti di persone anziane, quelle peraltro più esposte a questo tipo di reato, essendo fisicamente più deboli.

Sotto il tendone del Maracanà, a Madonna delle Stuoie, si è svolto, sempre la sera del 13 settembre, un incontro con i residenti a Lugo Sud, organizzato dalla Associazione “Per la buona Politica” per discutere del progetto di riqualificazione dell’ex area dell’acetificio Venturi e delle conseguenze che il suddetto comporterà, in particolare, per il quartiere di Madonna delle Stuoie.

Nell’incontro sia i rappresentanti del Movimento “Per la buona Politica” nella Consulta di decentramento di Lugo Sud, sia il Presidente della Associazione che i consiglieri comunali del gruppo “Per la buona Politica”, hanno illustrato le caratteristiche del progetto di riqualificazione, per quanto al momento noto e contenuto nei documenti attualmente consultabili.

I rappresentanti del movimento civico Per la buona Politica hanno espresso una valutazione positiva sulla riqualificazione di un’area da decenni in stato di notevole abbandono e per la messa a disposizione di nuovi servizi fruibili dalla popolazione di Madonna delle Stuoie, ma hanno altresì sottolineato la necessità di dare risposta ad alcune criticità che il progetto di riqualificazione dell’ex area della cantina Venturi produce.

Si tratta di mettere in atto tutti gli accorgimenti e le misure necessarie per contenere l’inquinamento acustico e dell’aria, nella fase di sbancamento dell’area di ben 20.000 mq., ma, soprattutto, di procedere, contestualmente alla realizzazione del progetto di riqualificazione, della costruzione di un sottopasso carrabile leggero in via Piano Caricatore, che permetta di collegare la via con viale Masi e di chiudere l’attuale passaggio a livello presente.

Soluzione che permetterebbe di dare una risposta alla maggiore criticità del progetto di riqualificazione, costituita dall’aumento del traffico auto veicolare indotto dalla attività e dalla presenza del nuovo supermercato Conad in via Taglioni.

Si calcola infatti che ogni giorno vi sarebbe un aumento, rispetto al traffico attuale, di 4.380 autoveicoli che vanno e tornano dal supermercato e che interessano, in particolar modo, alcune vie di madonna delle Stuoie.

Quella della realizzazione del sottopasso leggero carrabile è pertanto la condizione, “Per la buona Politica”, dalla quale dipende il sostegno al progetto quando lo stesso sarà presentato e discusso in Consiglio comunale.

E poiché la discussione in Consiglio Comunale avverrà, a ragion veduta, prima dell’avvio dei lavori della riqualificazione, il movimento “Per la buona Politica” ha precisato che osserverà l’evoluzione e la conduzione degli stessi e ciò che avverrà per quanto riguarda la realizzazione del sottopasso leggero carrabile di via Piano Caricatore.

Della serie le promesse e le dichiarazioni, rilasciate sulla stampa e nella sede della consulta di decentramento di Lugo Sud dal sindaco Davide Ranalli dettosi favorevole alla realizzazione del sottopasso leggero carrabile, sono, evidentemente, un passo avanti, ma i fatti sono un’altra cosa ed il movimento “Per la buona Politica”, si è impegnato, con la popolazione di Madonna delle Stuoie, a vigilare perché i fatti seguano alle parole.

L’incontro sui temi della sicurezza e quello sulla riqualificazione dell’ex area Venturi sono due esempi, su temi differenti ed in campi diversi, dell’impegno che il movimento “Per la buona Politica” spende su questioni importanti e sentite dalla popolazione lughese.

L’incontro di Voltana sulla sicurezza è stato organizzato dalla Amministrazione comunale che si è dimostrata tempestivamente sensibile, in questa circostanza, ad un problematica per molto tempo sottovalutata e giudicata da alcuni amministratori del Pd come inesistente e frutto di una campagna allarmistica promossa dal movimento “Per la buona Politica”.

Noi crediamo che l’attività che da alcuni anni portiamo avanti sul tema della sicurezza, attraverso il coinvolgimento di cittadini, istituzioni e forze dell’ordine, anche attraverso l’azione, esclusivamente da noi sostenuta per la promozione e la costituzione dello strumento dei Comitati di controllo del Vicinato, stia cominciando a dare i suoi frutti contribuendo, in parte, al calo delle denunce dei reati contro le persone ed il patrimonio.

Ed il fatto che si cominci a vedere che i Comuni della Unione si interrogano sulla necessità di potenziare gli strumenti per la videosorveglianza, richiesta che a Lugo “Per la buona Politica” avanza da anni, ma invano, in sede di discussione dei bilanci di previsione del Comune, ci fa capire che la nostra attività di sensibilizzazione sul tema della sicurezza non è stata inutile.

Ad alcuni serve più tempo di altri per accorgersi della validità di determinate proposte, ma prima o poi la tesi che il problema della sicurezza riguarda indistintamente tutti, comincia a farsi strada anche nelle menti più ostiche.


Roberto Drei
Per la Buona Politica

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento