martedì 12 settembre 2017

Il sì del Governo al Treno di Dante

Un transappenninico lento per un ammirare uno straordinario paesaggio


Fu proprio in occasione della manifestazione della consegna dell'olio di Firenze alla tomba di Dante due anni fa, che fu lanciato, su  iniziativa del vostro giornale, il progetto del Treno di Dante.

Domenica scorsa, durante la stessa manifestazione, presenti i sindaci delle due città, il Ministro Dario Franceschini ha messo il timbro del Governo sul "nostro" progetto.

"Le celebrazioni per i 700 anni dalla morte, nel 2021 - ha detto il Ministro - devono essere un'occasione per incentivare il turismo intelligente e non mordi e fuggi".

"Occorrono scelte strategiche per evitare un turismo superficiale che consuma e non lascia ricchezza - ha precisato il Ministro - e in quest'ottica ho parlato con il presidente della Fonadzione Ferrovie dello Stato e ho trovato la disponibilità a lavorare attorno al progetto di un treno storico che colleghi Firenze e Ravenna".

"Un transappenninico lento - ha concluso Franceschini - che consenta di ammirare uno straordinario paesaggio, che unisca i luoghi danteschi per un turismo intelligente che è quello di cui abbiamo bisogno in Italia".



Arrigo Antonellini

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento