sabato 9 settembre 2017

La democrazia ha le sue regole

Riceviamo dal PD e pubblichiamo

L’Associazione “Per la buona politica” ha annunciato per la sera del 13 settembre, al Maracanà di Madonna delle Stuoie, un “evento”: dialogare con i cittadini, associazioni ed imprese sul futuro del Quartiere, con riferimento all’ex acetificio Venturi ed al sottopassaggio, presenti alcuni rappresentanti dell’Associazione.



Ci siamo chiesti, con qualche perplessità: che cosa andranno a dire? E ancora: con quali elementi di fondatezza, se mancano ancora pareri di legge che non hanno nemmeno il governo del Comune e la Consulta?

La risposta più naturale – non se ne abbiano quelli dell’Associazione - ci è sembrata quella di un protagonismo in cerca di consensi, una sorta di fuga in avanti per giocare d’anticipo, mostrando più attenzione per se stessi e meno per il rispetto dei cittadini.

Perchè se i cittadini vanno informati e resi partecipi di un progetto per il loro futuro, bisogna osservare alcune regole, come la conoscenza e la competenza, con l’uso di fonti certe e l’attività dei ruoli istituzionali deputati, a partire dal Sindaco, che responsabilmente spiegherà pubblicamente a che punto è il Progetto Lugo Sud ed informerà compiutamente il Quartiere e la città non appena il quadro sarà completo.

Potremmo sbagliare e probabilmente si dirà che c’è libertà in democrazia, e ci mancherebbe! Ma noi pensiamo che questa sia la scelta più chiara e corretta.

Segreteria PD Lugo

Stampa questo articolo

1 commento:

  1. Certo che in democrazia c'è libertà! 70 anni di potere a Lugo li hanno portati ad infastidirsi se le persone si incontrino per ragionare su ciò che si sa vogliono fare, prima di un progetto definitivo mai modificabile?? Quando mai ne hanno cambiato uno? A loro va bene solo che si ascolti ubbidienti ciò che loro hanno deciso.

    RispondiElimina