giovedì 7 settembre 2017

La mostra sul polverificio Randi

Appuntamento sabato 9 settembre a partire dalle 19 



Sabato 9 settembre dalle 19 alla piccola oasi “Lilly e i vagabondi” di Villa San Martino, in via Rio Fantino 1/1 (ex polverificio Randi), sono in arrivo una serie di iniziative organizzate in occasione della giornata conclusiva della mostra sulla storia del polverificio Randi.
Si comincia con la cerimonia di chiusura della mostra, inaugurata lo scorso 3 agosto, con la partecipazione dell'assessora alla Cultura del Comune di Lugo, Anna Giulia Gallegati, a cui seguirà un momento conviviale (prenotazione al 335 6480310).

Successivamente vi sarà una suggestiva evocazione del grave incidente occorso al polverificio il 6 agosto 1925, in cui perirono 16 persone di cui 15 giovani donne; Paolo Gagliardi racconterà come è venuto a conoscenza di fatti ormai dimenticati da gran parte della cittadinanza lughese e sarà proiettato un video di alcune testimonianze tramandate da persone che ne vennero a conoscenza, o da discendenti delle vittime.

La rievocazione si concluderà con la recita di Paolo Parmiani del poemetto dialettale scritto da paolo Gagliardi sulla tragedia: Sflèzan (l'è zuzest de' vinzeinq), mentre da un falò acceso voleranno le faville (sflèzan appunto) verso il cielo notturno, a ricordo della tragedia sul lavoro.

L’iniziativa è organizzata dal Gruppo Fai di Lugo in collaborazione con l’associazione Storia e memoria della Bassa Romagna, con il patrocinio del Comune di Lugo, dell'Unione dei Comuni della Bassa Romagna e il contributo della Università per adulti di Lugo, della Piccola oasi Lilly e i vagabondi e di Da.Ma copies.


Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento