giovedì 7 settembre 2017

Lavorare 10 anni senza il rinnovo del contratto

Riceviamo dai sindacati e pubblichiamo


Nel mese di giugno le Organizzazioni Sindacali di Categoria FP-CGIL, CISL-FP, UIL-FPL hanno indetto una serie di assemblee presso le strutture sanitarie private accreditate della provincia di Ravenna a sostegno del rinnovo contrattuale AIOP bloccato da 10 anni; unico CCNL in Italia a non essere rinnovato da così tanto tempo.


Su tutto il territorio nazionale sono oltre 150mila i lavoratori penalizzati dal protratto blocco contrattuale, indeboliti nel potere di acquisto dei salari e non adeguatamente valorizzati per la quotidiana professionalità messa al servizio dei cittadini.

Non sfugge infatti come la definizione dei percorsi di implementazione delle competenze e il costante e progressivo sviluppo delle singole professionalità, risulta essere, per le strutture sanitarie private accreditate, un valore aggiunto, concreto e indispensabile a garanzia delle prestazioni rese alla collettività; nella sola provincia di Ravenna sono circa 500 le donne e gli uomini che erogano con estrema dedizione servizi essenziali alla comunità locale.

È dunque del tutto evidente che la contrattazione rivendica il suo ruolo di valorizzazione in materie quali l’organizzazione del lavoro, delle competenze e dello sviluppo professionale nonché come fattore di crescita, investimento e innovazione per un settore che rappresenta il volano economico, sociale e istituzionale del nostro Paese; rilevante il dato sulla spesa nazionale in sanità privata che ammonta a ben 34 MILIARDI DI EURO!

Tuttavia appaiono provocatorie le dichiarazioni AIOP di non poter affrontare nessun negoziato per il rinnovo del CCNL, se non a fronte di un intervento delle Regioni volto ad aumentare le tariffe per il settore della sanità accreditata, considerati il crescente numero di prestazioni acquistate dalle Regioni, il progressivo aumento dei fatturati e il risparmio economico derivante dal blocco decennale dei salari che di fatto smantellano ogni tentativo di giustificare un mancato ma doveroso e tanto atteso rinnovo contrattuale.

Pertanto, a seguito delle assemblee svolte, FP-CGIL, CIS-LFP, UIL-FPL hanno concordato insieme ai lavoratori l’esigenza di mettere in campo un’adeguata iniziativa a sostegno del rinnovo contrattuale che vedrà indossare nei luoghi di lavoro, dal 7 al 14 settembre, un simbolo dallo slogan: “10 anni senza contratto”.

Nell’auspicare quindi l’avvio della stagione del rinnovo contrattuale per la sanità privata, soprattutto in ragione del recente incontro tra ARAN e Organizzazioni Sindacali per il rinnovo dei contratti del pubblico impiego, sanità pubblica compreso, non escludiamo, in assenza di segnali positivi, la possibilità di ripetersi di ulteriori iniziative a vari livelli territoriali.


fp cgil - cisl fp e uil fpl
Stampa questo articolo

1 commento:

  1. Effettivamente è una situazione seria. Non consola per nulla il fatto che il personale della scuola si stia avviando al medesimo umiliante traguardo (Cicero pro domo sua...)

    RispondiElimina