mercoledì 6 settembre 2017

Lo stato manutentivo delle scuole

Sopralluogo nei plessi di San Bernardino e Voltana 


Continua il monitoraggio dello stato manutentivo dei plessi scolastici di Lugo per valutarne la situazione e programmare gli investimenti per il 2018.
Il sindaco di Lugo Davide Ranalli ha visitato la scuola dell’infanzia “Giovanna Righini Ricci”, le elementari “Guglielmo Marconi” di San Bernardino e il plesso di Voltana, che accoglie la scuola dell’infanzia “Arcobaleno”, l’elementare “Enrico Fermi” e le medie “Silvio Pellico”.

Insieme al sindaco erano presenti l’assessore alla Scuola, Fabrizio Lolli, il tecnico dell’Ufficio Patrimonio del Comune di Lugo, Barbara Boninsegna, la preside dell’Istituto comprensivo Lugo2, Daniela Geminiani, e, per quanto riguarda le scuole di San Bernardino, la presidente della Consulta, Patrizia Vignoli.

“Con gli assessori Fabrizio Casamento e Fabrizio Lolli e i tecnici dell’Ufficio Patrimonio abbiamo deciso di concentrare la nostra seconda visita negli istituti scolastici delle frazioni – ha dichiarato Davide Ranalli -. Per l’Amministrazione comunale è infatti importante fornire alle famiglie i servizi scolastici anche nelle frazioni, per dare maggiori opportunità formative ai cittadini. Lo stato degli istituti visitati è molto positivo anche grazie agli interventi già effettuati e presto ne realizzeremo altri. Investire sulle scuole è infatti una nostra priorità, tanto che in questi anni abbiamo destinato un quarto delle nostre risorse a questi interventi e intendiamo aumentare questa cifra per mettere ancora più al centro la sicurezza dei bambini”.

Le visite continueranno nei prossimi giorni e, sempre prima dell’inizio dell’anno scolastico, le maestranze comunali effettueranno un sopralluogo in tutti i plessi per provvedere alle piccole manutenzioni necessarie.

L’Amministrazione comunale ha lanciato nel 2015 un piano triennale di interventi per efficientare e valorizzare il proprio patrimonio scolastico, per un totale di oltre 2 milioni e 500mila euro di investimenti.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento